Super Emanuele Barra! Nuova migliore prestazione italiana Cadetti nell’Esathlon

Ogni dettaglio curato nei minimi dettagli, la consapevolezza di poter crescere tanto e la caparbietà che porta a superare gli istanti più complessi: sono questi i marchi di fabbrica del giovanissimo Emanuele Barra, 15 anni, portacolori dell’Atletica Dolianova che oggi ha siglato nell’Esathlon Cadetti con l’asta la migliore prestazione italiana di categoria con il punteggio di 4330 punti, a Quartucciu nel campo comunale di via delle Serre dedicato a Raffaele Piras in occasione dei campionati sardi di prove multiple andati in scena questo fine settimana. L’atleta seguito da Carlo Piras, 62 anni uno dei tecnici di maggiore esperienza e preparazione dell’atletica sarda, ha realizzato prestazioni di spessore in ciascuna delle sei specialità affrontate a cominciare dall’asta, in cui ha saltato 3,60, passando per i 100 hs corsi in 15’’50, il lungo con una misura di 6,20, il giavellotto con un lancio da 45,48, l’alto con un salto da 1,62 e i 1000 conclusi con il buon tempo di 3’02’’76. Prestazioni che sommate hanno dato vita a un mosaico che lo proietta come uno dei giovani di maggior caratura nel settore delle prove multiple a livello nazionale.

Il commento

La soddisfazione non manca così come il desiderio di fare sempre meglio. «Siamo molto soddisfatti, il risultato ci dà tanta fiducia», il commento del tecnico Carlo Piras. «Emanuele ha disputato una gara di valore, brillando in particolare modo nel lungo, nel giavellotto e nell’asta. È un atleta giovanissimo molto tenace, in grado di gestire bene i momenti difficili, elemento fondamentale per una persona che si cimenta nelle prove multiple. Calma, razionalità e grande capacità di apprendimento sono i suoi punti di forza che possono portarlo a migliorare sempre di più. Ora guardiamo al futuro: manteniamo i piedi per terra, continuiamo ad allenarci con impegno mettendo mattone su mattone, consapevoli che il livello è alto e che bisogna rimanere concentrati per competere ad alti livelli senza cadere nel tranello dei facili entusiasmi».

Bene Alpigiano

Tra le prestazioni di maggior rilievo, spicca anche quella del portacolori del Cus Cagliari Francesco Alpigiano che si è aggiudicato il titolo sardo Allievi nel Decathlon con l’ottimo punteggio di 6044 punti. Tra le dieci specialità affrontate, la prestazione che gli garantisce più punti è quella dei 110 hs che corre in 14’’73 tempo che gli garantisce ben 882 punti. Una prestazione maiuscola la sua, frutto di un lavoro corale dei tecnici del Cus Cagliari Daniele Desogus, Rita Demontis, Pompilio Bargone, Francesca Dessì, Flavio Stochino e del padre Gianni Alpigiano, che dimostra una volta di più la crescita di uno dei giovani di maggior talento del movimento isolano. Il titolo sardo nell’Estahlon Cadetti con il disco va a Leonardo Carboni (Amsicora) con 3281 punti, nell’Eptathlon Allieve a vincere è Eleonora Monne (Atletica Sport è Vita) con 3224 punti, tra le Assolute il primo posto va a Giulia Marongiu (Polisportiva Libertas Campidano) con 3429 punti. Nel Pentathlon Cadetti molto bene Laura Porcu (Amsicora) che sale sul gradino più alto del podio con 3576 punti davanti a una Rosalita Alpigiano (Atletica Sport è Vita) sempre più in crescita al secondo posto con 3059 punti.

Le altre gare

Per ciò che concerne le gare extra, ancora una prova di carattere per Fabio Giardino (Nissolino Sport) che fa suoi i 400 con un ottimo 48’’62, suo secondo miglior tempo in carriera, davanti a un brillante Alessandro Serra del Cus Cagliari, secondo con il nuovo personale di 50’’12, e a Mattia Piredda della Polisportiva Gonone Dorgali che coglie il terzo posto in 50’’28. Brillantezza nella falcata e una condotta di gara decisa sono le peculiarità di Elisa Marcello (Jf, Atletica Valeria) che fa suoi in corsia 5 i 200 con il tempo di 24’’41. Un tempo di valore per l’allieva di Andrea Sole, in fase di preparazione per gli appuntamenti principali della stagione. Sugli 800 donne ad avere la meglio è Marta Paderi (Jf, Atl. Selargius) con 2’19’’91 davanti all’Allieva del Cagliari Marathon Club Sofia Saba seconda in 2’22’’06, tra gli uomini sui 100 a spuntarla è Alessandro Lecca (Pm, Cagliari Marathon Club) in 11’’48 davanti a Valery Atzeni (Am, Tespiense Quartu) secondo in 11’’49, terzo posto per Nicolò Aresti (Olympia Villacidro) in 11’’53.

Picture of Mattia Lasio

Mattia Lasio

Mattia Lasio è un funambolo della parola. Si alterna tra prosa, rime, articoli, racconti e molto altro che presto sarà chiaro. Cagliaritano classe 1995, si occupa di sport, cultura, spettacoli con gli occhi ben aperti su una quotidianità buffa che racchiude mille storie, apparentemente, celate.

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video