William Shakespeare – Amleto

Il Principe di Danimarca, Amleto, ha da poco perso il padre, Re della Nazione. Incontrando il fantasma del defunto genitore, scopre una verità scomoda e folle: il Re è stato assassinato. Per il giovane Principe inizierà una lotta per dimostrare alla Corte chi è stato ad assassinare il Re. E la follia…

QUALCOSA DI MARCIO IN DANIMARCA

Amleto si ritrova combattuto tra un equilibrio mentale che rischia di essere compromesso, la bella Ofelia che scivola sempre più nell’oblio della pazzia ed un obiettivo: dimostrare alla Corte che l’assassino del Padre è vicino, troppo vicino.

PERCHÉ LEGGERLO

Scritto probabilmente tra il 1600 ed il 1602 dall’autore inglese William Shakespeare, “Amleto”, oltre ad avere un ritmo narrativo coinvolgente ed una storia che si rivelerà solo nelle ultime pagine, contiene dei monologhi incredibili. Da leggere, da studiare –se si vuol intraprendere la carriera attoriale-, da vivere. Consigliamo anche la pellicola “Hamlet”, adattata, diretta ed interpretata da Kenneth Branagh, uno degli attori più capaci degli ultimi 30 anni a rendere sul grande schermo le atmosfere Shakespeariane.

Picture of A. b. C. Alberto Caboni

A. b. C. Alberto Caboni

Nato l’anno dopo il trionfo del Mundial Spagnolo nella millenaria città di Cagliari, muove i suoi primi passi con una penna in mano, alla ricerca costante di fogli bianchi da riempire di lettere, parole, periodi, paragrafi. Dietro l’acronimo-pseudonimo si nasconde un essere senza volto (o quasi).

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video