Paolo Bonolis – Perché parlavo da solo

Istrionico, mattatore, uomo capace di spostarsi agilmente da un format nazional-popolare quale “Ciao, Darwin” a qualcosa di più elaborato e profondo quale “Il Senso della Vita”. Paolo Bonolis è uno, nessuno e centomila e questo libro lo dimostra

 

Paolo parla a Paolo (e non solo)

Tutto parte da spunti, riflessioni, appunti che Bonolis ha scritto e segnato nel corso degli anni. Diversi sono stati gli eventi della sua vita che lo hanno portato sino a dov’è in questo momento: i figli avuti dalla prima moglie e ora grandi; una nuova famiglia e una figlia con una patologia, per arrivare a riflessioni su matrimoni, adozioni, sensi reali e quotidiani di una persona normale, con un tocco di speciale.

 

Perché leggerlo

Probabilmente alcune delle riflessioni esternate da Bonolis potranno non essere condivise appieno o per nulla ma vanno rispettate, in quanto frutto di un argomentato ragionamento, dapprima in forma scritta e poi sviluppato (come lo stesso autore racconta) sotto forma d’intervista. Da leggere.

A. b. C. Alberto Caboni

A. b. C. Alberto Caboni

Nato l’anno dopo il trionfo del Mundial Spagnolo nella millenaria città di Cagliari, muove i suoi primi passi con una penna in mano, alla ricerca costante di fogli bianchi da riempire di lettere, parole, periodi, paragrafi. Dietro l’acronimo-pseudonimo si nasconde un essere senza volto (o quasi).

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video