Mauro Morandi e Antonio Rinaldis – Il guardiano di Budelli

 

Un libro travolgente e appassionante, basato sulla storia vera di Mauro Morandi, ex guardiano dell’isola di Budelli, situata all’estremo nord della Sardegna presso le Bocche di Bonifacio. Il testo è stato scritto a 4 mani grazie alla testimonianza di Mauro e alla sapienza di Antonio Rinaldis, filosofo e scrittore che partito da Malpensa si è recato alla Maddalena, presso la nuova abitazione di Morandi per farsi raccontare la sua esperienza paragonabile a quella di Robinson Crusoe e far conoscere il suo vissuto, il suo mondo a tutti i coloro i quali non lo hanno conosciuto prima della lettura di questo libro. Una scelta compiuta 32 anni fa per allontanarsi da un mondo che forse non gli appartiene, il quale si sente inadeguato nei confronti di una società che non rispetta l’ambiente, che privilegia la ricchezza e disprezza i poveri.

Una narrazione fatta di domanda e risposta tra Mauro e Antonio, per far arrivare al lettore la scelta di un uomo che per un trentennio ha deciso di vivere in perfetta solitudine. Un linguaggio semplice e scorrevole, chi si trova davanti questo testo di poco più di 300 pagine sembrerà di divorarlo perché ti senti travolto in un viaggio unico che ha compiuto Mauro Morandi, avuto inizio più di 30 anni fa, nella ​​piccola isola dell’arcipelago della Maddalena. Una storia che ha destato curiosità e affascinato persone comuni e mass media in tutto il mondo. Lo stesso Mauro Morandi ha raccontato di avere anche creato una pagina su Instagram, racimolando quasi 10 milioni di visualizzazioni, un valido e potente strumento in cui ha avuto la possibilità di postare delle fotografie dell’isola e renderle pubbliche, per fare conoscere la bellezza del luogo ai suoi follower, comunicando al tempo stesso anche il proprio stato d’animo, per andare oltre quello che si vede.

Mauro Morandi non vive più a Budelli e probabilmente non ci tornerà mai più nelle forme e nei modi in cui ha abitato l’Isola per circa trent’anni. Da qualche mese è stato sfrattato dalla Direzione del Parco della Maddalena, perché occupava abusivamente un fabbricato di proprietà dello Stato italiano, che aveva anche modificato, senza una regolare concessione edilizia. Mauro Morandi alla fine ha dovuto cedere al sistema delle regole e delle norme. Si è trasferito, con una parte delle sue cose in una casa alla Maddalena, in un pomeriggio di fine primavera, e la sua casa a Budelli è stata chiusa per sempre. Forse un giorno, quando finalmente saranno conclusi i lavori di ristrutturazione, che non sono ancora iniziati, quella casa diventerà il museo dell’Isola, con i tempi infiniti della pubblica amministrazione. La storia di Mauro e dell’Isola è una lunga, appassionata, romantica e struggente storia d’amore. I pochi anni dell’uomo di fronte ai milioni di vita dell’Isola.

 

Vanessa Amico

Vanessa Amico

Siciliana doc, classe 1990, amante di esplorare posti nuovi, curiosa di tutto ciò che mi circonda, ho fatto di questo difetto (forse) il mio più grande pregio: amo scrivere, adoro raccontare. Oltre che collaborare per il periodico GpReport.it, scrivo per il blog di una web radio e per il quotidiano La Sicilia.

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video