Isabel Allende – Paula

Il 6 dicembre 1991 Paula, figlia ventottenne della scrittrice Isabel Allende, entra in coma irreversibile a causa di una malattia rara e gravissima, la porfiria.

Isabel, per cercare di ridestare Paula, inizia un Diario.

 

ISABEL, PAULA, CILE E LA FAMIGLIA ALLENDE

Isabel cerca di svegliare Paula dal sonno quasi mortale raccontandole la storia avventurosa e incredibile della famiglia Allende, dai capostipiti sino al cugino Salvador, che diventerà Presidente del Cile sino a quel maledetto 11 settembre 1973 e all’avvento di Pinochet.

 

PERCHÉ LEGGERLO

Scritto nel 1995 dalla scrittrice cilena Isabel Allende, “Paula” è una lettera a cuore aperto, come solo una madre può scrivere.

Ai ricordi di famiglia si alternano i flash, brutali e impietosi, del presente, in cui Paula continua a vegetare.

 

Un libro sicuramente coinvolgente, capace di strappare più di una lacrima per la sincerità devastante con la quale è stato scritto

A. b. C. Alberto Caboni

A. b. C. Alberto Caboni

Nato l’anno dopo il trionfo del Mundial Spagnolo nella millenaria città di Cagliari, muove i suoi primi passi con una penna in mano, alla ricerca costante di fogli bianchi da riempire di lettere, parole, periodi, paragrafi. Dietro l’acronimo-pseudonimo si nasconde un essere senza volto (o quasi).

GUARDA ANCHE

Riproduci video