Il Profumo – Patrick Suskind

Nella Parigi del XVIII, un orfano viene trovato tra le lerce strade del centro storico. Il bambino ha una peculiarità: un olfatto sopraffino che gli permette di riconoscere gli odori e memorizzarli

 

Jean-Baptiste, i profumi e i sentimenti

Cresciuto, Jean-Baptiste (questo il nome dell’orfano) sfrutteràappieno questo suo dono, iniziando a lavorare come profumiere. Al contempo, però, il nostro protagonista è incapace di provare qualsiasi tipo di sentimento. DUrante una delle sue peregrinazioni, Jean-Baptiste viene investito da un profumo così sublime che decide di appropriarsene, anche se questo vuol dire uccidere la ragazza che sprigiona quella paradisiaca fragranza.

 

Perché leggerlo

Scritto da Patrick Suskind, “Il Profumo” è un viaggio incredibile all’interno della Praigi mefistofelica del 1700. I vari odori, sgradevoli e difficili, vengono descritti in maniera eccellente da Suskind, così come il perosnaggio di Jean-Baptiste, un incredibile talento e un cuore di pietra. La sua ricerca, narrata dall’autore, porta il lettore e vivere situazioni paradossali, sino a un finale davvero epocale. 

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video