Herman Melville – Moby Dick

L’obiettivo di una vita. Un’ossessione che porta a un finale epico, tra i migliori della letteratura americana. Da una parte il Capitano Achab e dall’altra la balena bianca più famosa della storia della letteratura, Moby Dick

 

Alla ricerca della Balena Bianca

Il giovane Ismaele, imbarcatosi sulla baleniera Pequod, fa conoscenza con il Capitano. Figura emblematica, ossessionata dalla ricerca e dalla cattura di un’enome balena bianca, Moby Dick. Il cetaceo è una vecchia conoscenza di Achab, che perse la gamba a causa di un colpo di coda. Moby Dick è imprendibile ma Achab non accetta l’idea che il cetaceo non possa essere catturato.

 

Perché leggerlo

Firmato Herman Melville, “Moby Dick” può risultare un libro poco scorrevole, per alcuni. In realtà è un’avventura epica con descrizioni memorabili, vere e proprie pagine epocali nella letteratura americna e in quella d’avventura in genere. Il bene contro il Male. Già, ma chi incarna i valori negativi o positivi? Achab o la Balena Bianca?

A. b. C. Alberto Caboni

A. b. C. Alberto Caboni

Nato l’anno dopo il trionfo del Mundial Spagnolo nella millenaria città di Cagliari, muove i suoi primi passi con una penna in mano, alla ricerca costante di fogli bianchi da riempire di lettere, parole, periodi, paragrafi. Dietro l’acronimo-pseudonimo si nasconde un essere senza volto (o quasi).

GUARDA ANCHE

Riproduci video