Gli affamati (Die Hungrigen) – Mattia Insolia

INTRO

Opera prima per il giornalista catanese Mattia Insolia, giovane autore candidato al Premio strega 2021 da Fabio Geda

GLI AFFAMATI (DIE HUNGRIGEN)- MATTIA INSOLIA – 28/04/22

Primo romanzo per il giornalista e scrittore catanese Mattia Insolia. Dopo aver pubblicato racconti di vario genere e scritto per diverse riviste di cultura, nel 2020, per Ponte alle grazie, pubblica il romanzo Gli affamati, candidato da Fabio Geda al premio Strega 2021.

Definito dalla critica come una nuova narrazione contemporanea che sa illuminare la rabbia e la solitudine. Un linguaggio preciso e scarno.

Gli affamati narra la storia di due fratelli, Antonio e Paolo, che non trovano la forza di essere se stessi. Vivono da soli da quando il padre è morto e la madre è andata via di casa. Vivono alla giornata, tirano avanti in un presente che non concede di elaborare progetti futuri. Romanzo ambientato in un paesino immaginario del centro sud.

Paolo, il fratello maggiore, fa il muratore e conduce una perenne battaglia contro il proprio io; Antonio, appena maggiorenne, è più ingenuo nei confronti della vita e di quello che il mondo intero ha da offrire.

La loro vita viene descritta in maniera molto complicata, instabile e lontano dall’essere felici, ma quanto basta per vivere tranquilli. Il finale del romanzo è abbastanza tragico, perché vede la morte di uno dei due fratelli tra le braccia dell’altro, freddato con tre colpi di pistola.

Lo scrittore, Mattia Insolia, nelle pagine del suo libro, cerca di mettere a fuoco tematiche molto importanti, come ad esempio l’abbandono dei giovani da parte dello Stato, le Istituzioni, la famiglia. Situazioni poco piacevoli, purtroppo presenti, che portano alla delinquenza e alla devianza sociale.

Dal 14 febbraio, il romanzo è sbarcato anche nelle librerie tedesche con il titolo Die Hungrigen, con la traduzione a cura di Martin Hallmannsecker.

 

Picture of Vanessa Amico

Vanessa Amico

Siciliana doc, classe 1990, amante di esplorare posti nuovi, curiosa di tutto ciò che mi circonda, ho fatto di questo difetto (forse) il mio più grande pregio: amo scrivere, adoro raccontare. Oltre che collaborare per il periodico GpReport.it, scrivo per il blog di una web radio e per il quotidiano La Sicilia.

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video