DYLAN DOG 666 – LE ORIGINI

Immaginate di fare per la prima volta la conoscenza di un perosnaggio decisamente particolare. È un Detective che indaga e affronat tutte quelle sfumature della realtà invsibili (più o meno) all’occhio umano. Il nostro ha a che fare con Mostri di ogni tipo e splendide figliole. Il suo nome forse vi dirà qualcosa: Dylan Dog

BARBA, GROUCHO, BLAZER: IL MONDO DI DYLAN

Grazie all’espendiente del Reboot (utilizzato freqentemente, giusto per farvi un esmepio, nel Multiverse Marvel e DC), il nostro DYlan appare insolitamente barbuto rispetto alla sua versione “classica”, presente nelle edicole sin dal 1986. Non solo: l’iconica giacca nera si è “allungata”, diventando un blazer. E Groucho? Beh, mi dispiace dirvelo così ma…non c’è. Al suo posto una novità tutta da scoprire

PERCHÉ LEGGERLO

Uscito nell’ottobre 2020, in concomitanza con il numero 400 della seria classica, “Dyla Dog – Le Origini” ci offre un altro POV (Point of View) sulla vita e sul passto del nostro impareggiabile Detective dell’Incubo. Come ha fatto Dylan Dog a diventare DYLAN DOG? A voi la scoperta, pagina dopo pagina. Vi consiglio di acquistare la versione brossurata: davvero un bel pezzo da avere nella propria libreria. I “puristi” di Dylan Dog avranno storto il naso, vero, ma credo che coloro che si approcceranno al fumetto grazie a questo Reboot ben presto scopriranno la bellezza del perosnaggio e le sue stoire, create dal genio di Tiziano Sclavi. 

A. b. C. Alberto Caboni

A. b. C. Alberto Caboni

Nato l’anno dopo il trionfo del Mundial Spagnolo nella millenaria città di Cagliari, muove i suoi primi passi con una penna in mano, alla ricerca costante di fogli bianchi da riempire di lettere, parole, periodi, paragrafi. Dietro l’acronimo-pseudonimo si nasconde un essere senza volto (o quasi).

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video