Cristina Cassar Scalia – La carrozza della Santa

Come si può evincere dal titolo di questo libro, i siciliani e i ben informati potranno subito riconoscere l’ambientazione del luogo narrato. Il tutto, infatti, ha come protagonista una delle città più belle e conosciute della Sicilia, Catania. Ma non solo. A rendere la città del liotru ancora più suggestiva vi è la festa di Sant’Agata, che viene celebrata ogni anno il 6 febbraio.

Ed è proprio in questa giornata nella quale l’autrice ambienta il suo romanzo. La festa di Sant’Agata si è appena conclusa e “la Santa”, come tutti la chiamano, è rientrata nella cattedrale. Nell’atmosfera distratta, da fine evento, che pervade strade e popolazione, un uomo viene ritrovato in una pozza di sangue nell’androne del Municipio, dentro una delle carrozze del Senato.

L’opinione pubblica è sconvolta e il sindaco in persona sollecita l’intervento della Guarrasi. La vicenda si presenta subito ingarbugliata, un intrico di piste che conducono sempre alla vita privata e familiare del morto, Vasco Nocera. Vanina, però, fatica a dedicare all’indagine l’attenzione che meriterebbe.

Un romanzo coinvolgente, ricco di mistero e avvincente, nel quale fino all’ultimo riesce a tenere il lettore con il fiato sospeso.

L’autrice, Cristina Cassar Scalia, è originaria di Noto, perla del barocco siciliano. Medico oftalmologo, vive e lavora a Catania. Ha raggiunto il successo con i romanzi Sabbia nera (2018), La logica della lampara (2019), La Salita dei Saponari (2020), L’uomo del porto (2021) e Il talento del cappellano (2021).

Vanessa Amico

Vanessa Amico

Siciliana doc, classe 1990, amante di esplorare posti nuovi, curiosa di tutto ciò che mi circonda, ho fatto di questo difetto (forse) il mio più grande pregio: amo scrivere, adoro raccontare. Oltre che collaborare per il periodico GpReport.it, scrivo per il blog di una web radio e per il quotidiano La Sicilia.

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video