Antonella Sirico – In salute e in malattia – finché Avvocato non ci separi

L’autrice del libro “In salute e in malattia – finché avvocato non ci separi” è stato scritto da un avvocato, Antonella Sirico. Una sorta di vademecum ironico e dissacrante, una bussola che indica la strada a chi inizia il tortuoso cammino della separazione. Un supporto e un sostegno per chi deve affrontare questa dolorosa parentesi della propria esistenza, un valido punto di riferimento per chi si trova a sostenere un amico, un fratello o un cognato in un frangente così delicato. La storia che viene raccontata è conosciuta e appartiene anche al passato, come dimostra bene l’autrice quando attinge alla saggezza popolare come testimonianza del fatto che le paure, i disagi, i piccoli errori o orrori che accompagnano la vita di coppia non sono stati inventati da noi ma esistono da sempre.

Il libro si presenta come una chiacchierata, come se l’autrice si interfacciasse con una persona amica, una mano leggera che ti possa aiutare, per un tema così difficile e delicato quello riguardante la separazione tra coniugi. L’autrice con il suo libro, vuol dare degli spunti di lettura. Nonostante l’ironica copertina, l’intera narrazione vuole essere di aiuto per chi sta affrontando una crisi di coppia, in cui si si mettono a fuoco le muraglie che si innalzano tra due persone che si sono promesse amore per tutta la vita e che ad un certo punto della loro esistenza si rivelano estranei. Forse la frase più appropriata è: trasformati in nemici che nutrono sentimenti di avversione, di ostilità e per questo cercano di danneggiare, desiderando farsi del male e talvolta riuscendoci purtroppo, in modo irreversibile.

Insomma, chi è il papà? il papà è la figura protettiva per antonomasia. È quello che ti difende dall’uomo nero, dal bulletto della scuola; è quello che viene a prenderti se si rompe il motorino e, più tardi, quando l’auto rimarrà senza benzina; è quello dietro cui ti nascondi se senti un rumore strano. Il papà è la spalla forte su cui piangere. È la mano che protegge e perdona. È quello con cui guardi le partite o gli fai bere il thè finto nella tazzina di Minnie. È quello che aspetti la sera per dirgli che il voto che hai preso a scuola. Davvero abbiamo dimenticato chi è il papà? Purtroppo qualcuno sì.

 

Picture of Vanessa Amico

Vanessa Amico

Siciliana doc, classe 1990, amante di esplorare posti nuovi, curiosa di tutto ciò che mi circonda, ho fatto di questo difetto (forse) il mio più grande pregio: amo scrivere, adoro raccontare. Oltre che collaborare per il periodico GpReport.it, scrivo per il blog di una web radio e per il quotidiano La Sicilia.

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video