Mattia Piredda, Emma Usai e Laura Urru brillano all’esordio outdoor a Santadi

L’arrivo della primavera porta con sé l’inizio delle gare all’aperto e l’atletica sarda è pronta ad affrontare la stagione outdoor con decisione e desiderio di mettersi in gioco. Il primo atto è andato in scena domenica scorsa allo Stadio Comunale di Santadi, per il consueto appuntamento con le gare spurie che hanno rappresentato l’esordio per gli atleti delle categorie Assolute dopo la prima parte riservata alle competizioni indoor. Un forte vento contrario e una temperatura tiepida hanno accompagnato gli sprinter che, nonostante le condizioni non ottimali, si sono ben comportati dimostrando di avere un buon stato di forma che può crescere notevolmente nel corso della stagione.

Molto bene Mattia Piredda: l’atleta seguito dal giovane tecnico Daniele Desogus si impone con personalità sui 300 con il tempo di 36’’63 che gli vale anche come nuovo personale. Piredda, 32 anni e più volte nella sua carriera campione sardo sulla distanza prediletta dei 400, corre con personalità ed esperienza, disputando una gara in progressione caratterizzata da un bel cambio di ritmo subito dopo la curva. Corsa reattiva la sua, accompagnata da una buona spinta dei piedi e da una falcata più economica rispetto al passato, elementi che  consentono all’ingegnere tesserato per la Polisportiva Gonone Dorgali di essere protagonista. Un risultato che fa ben sperare a cui si aggiunge anche il secondo posto sui 150 in 16’’96 dietro al talentuoso Allievo della Tespiense Quartu Stefano Mureddu, seguito da Fabrizio Fanni, primo in 16’’76. Sui 300 buona prova anche per la Promessa dell’Atletica Selargius Lorenzo Brau al secondo posto con il bel tempo di 37’’86. «Mattia ha disputato delle buone gare, possiamo ritenerci soddisfatti soprattutto per ciò che concerne i 300 che per noi sono importanti in vista del giro di pista», il commento del suo tecnico Daniele Desogus, 29 anni e a sua volta velocista in forza al Cus Cagliari. «Viene da una settimana di carico molto intensa, le prove di oggi hanno rappresentato per noi un allenamento in vista degli appuntamenti principali della stagione dove il nostro obiettivo sarà quello di correre i 400 intorno ai 49 secondi netti».

Ottimi segnali anche da parte delle due promettenti Allieve Laura Urru (Atl. Mineraria Carbonia) ed Emma Usai (G.P.D. Assemini): la Urru dimostra di essere in netta crescita e fa suoi i 150 in 19’’38, davanti a un’ottima Sophia Meloni (Af, Atl. Selargius) seconda in 19’’49. Sugli 80 a imporsi è Emma Usai che corre con personalità e una falcata rapida, imponendosi in 10’’35 davanti a Marianna Alivia (Af, Cus Cagliari) alle sue spalle in 10’’42. Per la Usai buona prova anche sui 150 dove si è classificata terza in 19’’67. Sui 300 femminili, buon esordio per la tenace Camilla Pitzalis (Cus Cagliari) che fa gara di testa da subito e vince con autorevolezza in 42’’35. Sugli 80 maschili ad avere la meglio è Diego Dessalvi (Libertas Campidano) in 9’’32 davanti a un ottimo Stefano Mureddu che si piazza al secondo posto con il tempo di 9’’36.

 

Mattia Lasio

Mattia Lasio

Mattia Lasio è un funambolo della parola. Si alterna tra prosa, rime, articoli, racconti e molto altro che presto sarà chiaro. Cagliaritano classe 1995, si occupa di sport, cultura, spettacoli con gli occhi ben aperti su una quotidianità buffa che racchiude mille storie, apparentemente, celate.

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video