Fantacalcio 2023/24 – 32° giornata

Dopo le avventure europee delle poche italiane rimaste nelle coppe, la Serie A si appresta a ripartire e scalda i motori per l’avvio della 32° giornata di campionato. Scopriamo quali fuoriclasse ha consigliato GP Report per farvi arrivare al successo in un rush finale che entra sempre più nel vivo.

 

Portieri:

Mandas (Lazio): Il giovane portiere biancoceleste è stato chiamato in causa nelle ultime settimane a causa dell’assenza di Provedel e ha subito fatto vedere delle ottime potenzialità. Nel prossimo weekend dovrà vedersela con la Salernitana, fanalino di coda della classifica, e crediamo abbia ottime chance di lasciare l’Olimpico imbattuto.

Terracciano (Fiorentina): L’estremo difensore viola ha svolto una buona stagione sotto la guida di Italiano ed è anche grazie a delle sue grandi prestazioni se la Fiorentina può ancora sperare di acciuffare un posto europeo. Contro il Genoa non sarà un match semplice ma crediamo che il classe ’90 possa mettere un pratica una buona prestazione, nella speranza di vederlo accompagnato da un +1 al fischio finale.

 

Difensori:

Tomori (Milan): Il centrale inglese ha dimostrato un’ottima costanza di rendimento durante il corso della stagione, risultando come uno dei migliori difensori da modificatore al fantacalcio. Le sue ottime valutazioni hanno buone chance di continuare nel match che lo attende con il Sassuolo, sicuramente non la compagine più ostica dal punto di vista offensivo.

Di Lorenzo (Napoli): Il terzino dei partenopei non è riuscito a replicare la gloriosa stagione che l’anno scorso l’ha portato ad alzare lo Scudetto da capitano ma si è comunque mantenuto su un’ottima media voto. L’incontro che lo aspetta con il Frosinone non sembrerebbe troppo proibitivo e crediamo ci siano i presupposti per vederlo di nuovo protagonista, magari procurandosi un bonus che gli manca dalla 25° di campionato.

Ruggeri (Atalanta): L’esterno atalantino è stato una delle nuove certezze laterali del suo mister Gasperini, che in questa stagione l’ha utilizzato praticamente ogni volta che ha potuto, e ha ripagato questa fiducia con grande personalità. La gara di lunedì con il Verona è da vincere per mantenere il passo europeo dopo la frenata di Cagliari e il numero 22 avrà tutte le intenzioni di spingere con grande intensità, alla ricerca del sesto assist stagionale.

Posch (Bologna): Il difensore degli emiliani non è riuscito a confermarsi dal punto di vista realizzativo come nel campionato passato ma ha comunque interpretato al meglio il suo ruolo in una stagione grandiosa per lui e i suoi compagni. Nonostante l’appeal fantacalcistico diminuito, è comunque un ottimo giocatore da modificatore e nel prossimo incontro con il Monza siamo sicuri abbia tutte le carte in regola per portare a casa una valutazione positiva.

 

Centrocampisti:

Felipe Anderson (Lazio): L’esterno brasiliano è stato uno dei fedelissimi di Sarri fino alle sue dimissioni e anche con Tudor si sta confermando tra gli insostituibili. Le sue prestazioni difficilmente deludono e contro un avversario alla portata come la Salernitana siamo sicuri voglia riportare i suoi alla vittoria, anche per smaltire la delusione del derby.

Bonaventura (Fiorentina): Il centrocampista viola è al centro di una delle sue migliori stagioni dal punto di vista realizzativo e in veramente pochissime occasioni ha rimediato una valutazione gravemente insufficiente. Contro il Genoa avrà buoni spazi da attaccare e da cui tentare il tiro, con ottime chance di far bene.

Rabiot (Juventus): La mezz’ala bianconera non è riuscita a replicare l’impressionante stagione dal punto di vista realizzativo della scorsa annata ma si è comunque mantenuto su buoni livelli. La sua personalità è spesso fondamentale per sbloccare le partite più difficili dei suoi e chissà che non possa venir fuori proprio nel derby che lo attende con il Torino, in una gara più che mai incerta.

Baldanzi (Roma): Il giovane trequartista giallorosso non è ancora riuscito a trovare la via della rete da quando veste la maglia della squadra della capitale, ma nelle ultime settimane sta ottenendo sempre più spazio tra le scelte di De Rossi. Con il riposo preventivo in vista del ritorno di Europa League, l’ex Empoli dovrebbe avere una chance dal primo contro l’Udinese e chissà che non possa sbloccarsi proprio in questa sfida.

Orsolini (Bologna): L’esterno rossoblù è stato uno dei condottieri della formazione emiliana durante questa magica stagione da big, contribuendo attivamente a tante vittorie con i suoi dieci goal e due assist. L’incontro casalingo di questo weekend con il Monza è da vincere per non perdere il passo Champions e il fantasista classe ’97 ha tutte le intenzioni di essere uno dei protagonisti.

 

Attaccanti:

Castellanos (Lazio): L’attaccante biancoceleste si è dimostrato un valido sostituto di Immobile nel corso della stagione e le sue quotazioni lo vedono sempre più nel ruolo di protagonista della futura Lazio. Nel prossimo match con la Salernitana partirà dal primo minuto e confidiamo che voglia trovare quel goal che ha cercato con tanta insistenza nel deludente derby perso la scorsa settimana.

Lookman (Atalanta): L’attaccante nigeriano ha risposto sempre presente quando chiamato in causa dal suo mister Gasperini e questo gli ha permesso di siglare ben otto goal e quattro assist fino a ora. Nel post Coppa d’Africa ha sempre messo a segno bonus quando è partito titolare e crediamo possa confermarsi anche nel posticipo di lunedì contro il modesto Verona.

Zirkzee (Bologna): L’attaccante olandese è stato la rivelazione del torneo fino a questo momento e grazie soprattutto alle sue giocate i rossoblù stanno vivendo una stagione incredibile per le premesse d’inizio campionato. Nonostante ciò, nelle ultime quattro uscite non ha brillato particolarmente ma crediamo possa tornare a splendere nella gara che dovrà affrontare contro il Monza, in un match casalingo da vincere per ritornare a viaggiare.

Piccoli (Lecce): La punta dei salentini non ha ottenuto grandissime occasioni da titolare nel corso dell’anno ma è comunque riuscito più volte a trovare goal pesantissimi per i suoi in ottica classifica. Nella finale salvezza che lo attende con l’Empoli, partirà sicuramente dal primo minuto e chissà che non sia proprio lui a siglare un goal chiave per le speranze salvezza dei giallorossi.

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video