Fantacalcio 2023/24 – 31° giornata

La Serie A entra sempre più nel vivo della stagione e scende in campo per disputare la 31° giornata di campionato. Vediamo quali sono state le scelte di GP Report per farvi portare a casa punti importanti in vista della bagarre finale.

 

Portieri:

Milinkovic-Savic (Torino): L’estremo difensore granata è uno degli interpreti migliori del campionato nella difesa della porta e fino a questo momento è riuscito a non farsi superare in ben sedici occasioni. Contro l’Empoli non ci immaginiamo un match pieno di goal e spettacolo e per questo crediamo ci siano ottime chance di vederlo imbattuto al termine della gara.

Montipò (Verona): Il portiere gialloblù non ha vissuto un campionato idilliaco, così come tutta la squadra, ma nelle ultime settimane si sta esprimendo su buoni livelli riuscendo a ottenere anche qualche porta inviolata. Se i suoi vogliono aumentare le speranze di salvarsi devono fare risultato nel prossimo match contro il Genoa e vista l’emergenza offensiva del Grifone ci sono buone possibilità di ottenere un’importantissima imbattibilità.

 

Difensori:

Hernandez (Milan): Il terzino rossonero è il cuore pulsante della fascia sinistra della squadra di Pioli e anche in questa stagione è riuscito a essere protagonista in tanti match difficili per i suoi. Prima di saltare lo scorso incontro per squalifica, ci aveva lasciato con un bel +3 e chissà che non possa ritrovarlo immediatamente nel prossimo appuntamento con il Lecce, squadra da non sottovalutare ma che faticherà a fermare l’estro dell’ex Real Madrid.

Buongiorno (Torino): Il difensore granata è uno dei profili più apprezzati in Serie A per il ruolo di difensore centrale e anche a livello fantacalcistico si è confermato un top di reparto, grazie a una costanza fuori dal comune. Il suo voto difficilmente scende sotto il 6,5 e crediamo possa confermarsi anche nel match che lo aspetta contro l’Empoli, con la speranza di vederlo protagonista in una situazione offensiva da palla inattiva.

Bremer (Juventus): Il centrale juventino è stato uno scoglio inamovibile in mezzo alla tempestosa stagione dei bianconeri, mettendo in pratica prestazioni più che positive anche nelle giornate più sventurate dei suoi. Le appena quattro insufficienze in ventinove partite parlano chiaro e crediamo che anche contro un avversario ostico come la Fiorentina possa confermare la sua superiorità, e portare a casa un altro grande voto da modificatore.

Toljan (Sassuolo): Il terzino neroverde è stato a lungo fuori dal campo a causa di un brutto infortunio, dopo una prima parte di stagione su ottimi livelli, e nell’ultimo match è finalmente tornato per aiutare i suoi nella rincorsa salvezza. La gara in programma con la Salernitana è da vincere a tutti i costi e chissà che il tedesco non voglia trovare subito il suo quinto assist stagionale.

 

Centrocampisti:

Calhanoglu (Inter): Il centrocampista turco ha trovato una dimensione tutta nuova nel corso di questa stagione sotto la guida di Inzaghi, affermandosi come uno degli interpreti più apprezzati nel ruolo a livello mondiale. La sua classe difficilmente potrà essere ingabbiata dall’Udinese, suo prossimo avversario, e per questo ci aspettiamo una partita da protagonista, con la speranza di vederlo portare a casa l’ennesimo bonus stagionale.

Pulisic (Milan): L’ala rossonera è uno dei giocatori più dinamici e imprevedibili di tutto il torneo e nel corso della stagione si è fatto trovare praticamente sempre pronto e al servizio dei compagni anche nei match più complessi. Quello che lo attende con il Lecce potrebbe essere un incontro complicato e chissà che non sia proprio una giocata ispirata delle sue a deciderlo.

Pasalic (Atalanta): Il trequartista della Dea si è messo completamente a disposizione della squadra nel corso della stagione e ha risposto presente ogni qualvolta è stato chiamato in causa. Questa domenica ci sono buone chance di vederlo dall’inizio e chissà che non possa essere lui a decidere l’incontro con il Cagliari, sua vittima preferita a livello realizzativo tra le squadre presenti in campionato.

Folorunsho (Verona): Il centrocampista degli scaligeri si sta esprimendo su ottimi livelli da quando è stato circondato dai nuovi innesti arrivati a gennaio e in tante occasioni è stato il riferimento offensivo avanzato dei suoi. Questa predilezione per l’attacco gli ha già fruttato quattro goal e ci sono buone possibilità di vederlo continuare a sorprendere anche contro il Genoa, suo prossimo avversario.

Fabbian (Bologna): Il centrocampista rossoblù sta facendo faville alla prima stagione nel campionato di Serie A e, anche grazie all’ottimo sistema costruito da Thiago Motta, sta acquisendo delle sicurezze in campo precoci per tanti suoi coetanei. Nelle ultime uscite non è stato scelto tra i titolari dal suo mister, nonostante abbia portato anche un goal da subentrato, e crediamo che possa tornare tra gli undici iniziali nel match che lo attende con il Frosinone, non certo la squadra più difficile con cui tornare a impressionare.

 

Attaccanti:

Leao (Milan): L’ala portoghese è tornata a splendere dopo una parte centrale di stagione parecchio in ombra e nelle scorse settimane è stato il giocatore più in forma dell’intera formazione di Pioli. La gara che lo attende con il Lecce si prospetta complessa ma se i salentini vorranno cercare la vittoria dovranno lasciare spazio alle sue ripartenze, sempre incredibilmente pericolose quando avviate in progressione.

Chiesa (Juventus): L’attaccante bianconero è tornato a sorridere in Coppa Italia, dopo un lungo periodo tormentato tra infortuni e bocciature, con un bel goal e una prestazione convincente. Lo stato emotivo è uno dei componenti fondamentali per vederlo fare bene e chissà che la prossima sfida con la sua ex Fiorentina non sia l’occasione adatta per rilanciarsi anche in campionato, trovando il più classico dei goal dell’ex.

Noslin (Verona): L’attaccante gialloblù sta facendo vedere delle cose davvero interessanti da quando è arrivato in Veneto durante il mercato di gennaio, raccogliendo in appena nove presenze già due goal e un assist. La sua imprevedibilità è importante per le veloci offensive dei suoi e chissà che non possa essere decisivo nell’incontro che lo attende con il Genoa, dove una vittoria potrebbe significare tanto nel calcolo finale per la salvezza.

Defrel (Sassuolo): L’attaccante francese è stato rispolverato da Ballardini per questo finale di stagione, visto l’infortunio di Berardi, e nello scorso weekend ha trovato la sua prima gioia stagionale. La gara che lo attende con la Salernitana è chiave per rilanciare le speranze di salvezza dei suoi e immaginiamo una partita di grande impegno da parte sua, nella speranza di confermare il bonus della scorsa settimana.

GUARDA ANCHE

Riproduci video