Fantacalcio 2023/24 – 28° giornata

Fantacalcio 28° giornata

La Serie A entra sempre di più nel vivo e con il passare delle settimane si delineano più chiaramente quali saranno le squadre che si contenderanno gli obiettivi disponibili! Vediamo quali sono stati i consigli di GP Report per farvi arrivare al successo anche in questa 28° giornata e farvi vivere un finale di campionato già impostato nella giusta direzione.

 

Portieri:

Provedel (Lazio): L’estremo difensore biancoceleste non è riuscito a replicare l’incredibile stagione passata ma si sta comunque tenendo su ottimi livelli soprattutto in ottica modificatore. Contro l’Udinese non dovrebbe incontrare troppe difficoltà e crediamo abbia buone chance di terminare il suo match da imbattuto.

Martinez (Genoa): Il portiere del Grifone è un elemento cardine del gioco di Gilardino e la sua grande abilità anche con la palla tra i piedi lo rende uno degli interpeti più interessanti di tutto il torneo. Quando si trova tra le mura amiche, è sempre più difficile batterlo e crediamo che il Monza, suo prossimo avversario a Marassi, dovrà impegnarsi veramente tanto per riuscire nell’impresa.

 

Difensori:

Hernandez (Milan): Il terzino rossonero è tornato a essere uno degli uomini più importanti della formazione lombarda, dopo una prima parte di stagione un po’ in ombra, e negli ultimi mesi ha dato grandi soddisfazioni soprattutto in chiave modificatore. Contro l’Empoli dovrebbe svolgere un match abbastanza semplice e per questo crediamo possa mettersi in mostra soprattutto nella fase di spinta, rendendosi pericoloso in zona bonus.

Gila (Lazio): Il centrale biancoceleste è stato la scoperta di Sarri in un periodo di emergenza di reparto e si è conquistato con grande personalità un posto quasi inamovibile in squadra. La sua costanza è impressionante e ci aspettiamo che sia confermata anche nell’incontro che lo attende con l’Udinese, non certo la formazione più prolifica del torneo.

Buongiorno (Torino): Il centrale italiano sembra essere destinato a diventare uno dei più grandi interpreti della Serie A che verrà, grazie a una stagione incredibile che ha confermato le buone impressioni lasciate nella passata. Se vuole ambire a essere un top player dovrà fermare i top player e per questo ci sentiamo possa essere la spina nel fianco di Osimhen per tutto il match che lo attende con i partenopei, in un duello che probabilmente indirizzerà l’intero incontro.

Mina (Cagliari): Il centrale colombiano è stato la ventata di aria fresca che serviva nel clima stantio che si respirava a Cagliari e da quando è arrivato alla corte di Ranieri, ha rivoluzionato l’atteggiamento e l’organizzazione di tutta la formazione. La sua missione è far si che i rossoblù rimangano in Serie A e per questo ci aspettiamo una grande prestazione nel match che lo attende con la Salernitana, in 90 minuti fondamentali per le speranze di salvezza dei sardi.

 

Centrocampisti:

Pellegrini (Roma): Il capitano giallorosso sembra essere completamente trasformato dopo l’arrivo di De Rossi e nell’ultimo mese si è riconquistato quel posto nel cuore dei tifosi giallorossi che sembrava ormai perso per sempre. I suoi numeri sono spaventosi in questo periodo e ci aspettiamo possano aumentare anche nel difficile match che lo attende con la Fiorentina, in 90 minuti che varranno un bel pezzo d’Europa.

Pulisic (Milan): L’ala americana è uno degli esponenti di maggiore qualità della formazione rossonera e le sue iniziative in fase offensiva colgono spesso impreparate anche le difese più organizzate del campionato. Nonostante ciò, nell’ultimo periodo ha centellinato un po’ troppo i bonus e crediamo che contro una compagine abbordabile come l’Empoli possa tornare sulla retta via fantacalcistica.

Gudmundsson (Genoa): Il trequartista del Grifone è stato la rivelazione di questo campionato dal punto di vista fantacalcistico e in tante leghe ha fatto da ago della bilancia dell’intera classifica. Nelle ultime partite non sta, però, brillando come in precedenza ma crediamo che la gara che lo attende con il Monza possa essere l’occasione adatta per ripartire.

Oristanio (Cagliari): Il trequartista rossoblù è tornato solamente nello scorso weekend da un infortunio che lo aveva fermato per buona parte del torneo, ma è chiamato subito a tornare protagonista dopo l’infortunio di Luvumbo. L’accoppiata con Gaetano promette spettacolo e crediamo possa essere la chiave della partita che lo attende con la Salernitana, un match che vale molto più di 3 punti.

Suslov (Verona): Il centrocampista gialloblù sta avendo un periodo davvero ottimo all’interno della formazione scaligera ed è anche grazie alla sua costanza che gli uomini di Baroni stanno rilanciando le loro possibilità di salvezza. Contro il Lecce sarà una partita assolutamente da non perdere e crediamo che il giovane interprete slovacco possa essere uno dei più positivi dell’intero incontro.

 

Attaccanti:

Pinamonti (Sassuolo): La punta neroverde sta vivendo una stagione discordante dal punto di vista personale rispetto alla sua squadra, avendo un ritmo che sembrerebbe consentirli di migliorare il suo record personale di reti in un campionato. Contro le sue ex squadre ha sempre segnato durante quest’anno e ci aspettiamo che anche contro il Frosinone lasci la sua firma, in una partita fondamentale se si vogliono avere ancora speranze di salvezza.

Retegui (Genoa): L’attaccante genoano ha vissuto di periodi nel corso di questo campionato e a seconda dei momenti è parso essere davvero un profilo che può incidere anche in una piazza più prestigiosa. Nelle ultime uscite si sta esprimendo forse al meglio delle sue possibilità e per questo crediamo possa mettersi in mostra nel match che lo attende contro il Monza, con la speranza di sentire la bolgia del Ferraris esplodere a una sua rete.

Lukaku (Roma): L’attaccante giallorosso sta vivendo un periodo certamente positivo dall’arrivo sulla panchina della Roma di De Rossi e con un atteggiamento di squadra più offensivo sta riuscendo a incidere in maniera notevolmente maggiore sulle partite. Contro la Fiorentina ci vorrà una grande prova di squadra per uscire dal campo con i 3 punti e crediamo che la zampata sulla partita possa essere data proprio dall’ex Inter, galvanizzato dallo scontro fisico che lo attende con i centrali viola.

Okafor (Milan): L’attaccante rossonero non ha avuto tantissime chance dal primo minuto nel corso di questa stagione ma anche negli strascichi di partita che gli sono stati concessi, è riuscito a esprimersi su ottimi livelli al suo primo anno in Italia. Domenica contro l’Empoli avrà l’occasione di partire dal primo a causa della squalifica di Leao e crediamo abbia tutte le intenzioni di lasciare il segno sul match, e mettere qualche dubbio in più nella testa del suo mister Pioli.

 

Andrea Sanna

 

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video