Fantacalcio 2023/24 – 27° giornata

Fantacalcio 27° giornata

Recuperate le ultime partite riguardanti il 21° turno, la Serie A è pronta a ripartire per dirigersi, quasi senza fermate, verso il finale di campionato. Andiamo a vedere quali giocatori sono stati scelti dalla redazione di GP Report per farvi superare questa 27° giornata con un trionfo.

 

Portieri:

Carnesecchi (Atalanta): L’estremo difensore della Dea si sta esprimendo su livelli altissimi in questo campionato e dopo l’iniziale ballottaggio con Musso si è preso a pieno la responsabilità della rete atalantina. Le sue parate, anche contro i tentativi dagli undici metri, sono sempre di grande importanza e chissà che non possano essere determinanti nel match casalingo contro il Bologna, nel tentativo di ottenere il suo sesto clean sheet tra le mura amiche.

Okoye (Udinese): Il portiere dei friulani ha ottenuto il posto dopo l’esclusione di Silvestri e con il passare delle settimane ha legittimato la scelta del suo mister Cioffi attraverso una buona costanza di prestazioni. Il match che lo attende con la Salernitana è chiave per le speranze salvezza dei suoi e per questo ci aspettiamo una prestazione attenta e concentrata.

 

Difensori:

Smalling (Roma): Il difensore giallorosso è tornato a disposizione dopo aver passato l’intero girone d’andata ai box per colpa di un infortunio e ha subito dimostrato quanto la sua presenza sia importante per la compagine di De Rossi. La trasferta di Monza sarà un banco di prova importante per continuare a lottare per un posto in Europa e siamo certi che l’ex Manchester United abbia tutte le intenzioni di guidare i suoi al successo.

Perez (Udinese): Il centrale friulano è stato il difensore più presente della stagione dei bianconeri, giocando titolare in tutti gli incontri dei suoi e conquistandosi la leadership difensiva della squadra di Cioffi. Nonostante ciò, non ha ancora portato nessun bonus ai fantallenatori e chissà che non possa trovare il primo proprio nel match che lo attende con la Salernitana, in una partita centrale per le speranze di salvezza di friulani.

Dossena (Cagliari): Il centrale rossoblù è il riferimento difensivo della squadra sarda e durante tutta la stagione è stato il faro che rimediava anche agli errori degli altri. Quando c’è da dare tutto lui è sempre in prima linea e per questo ci aspettiamo una grande prestazione contro l’Empoli, in una partita che se vinta significherebbe un bel rialzo delle speranze salvezza isolane.

Gendrey (Lecce): Il laterale dei salentini è uno dei profili più interessanti della formazione giallorossa e la sua capacità di spinta l’ha fatto notare da tante squadre all’interno del nostro campionato. Le sue doti sono fondamentali ai suoi per raggiungere una salvezza comoda e per questo ci aspettiamo una buona prestazione nel match che lo attende con il Frosinone, occasione che rappresenterebbe un ottimo primo passo nell’avvicinamento all’obiettivo.

 

Centrocampisti:

Folorunsho (Verona): Il centrocampista degli scaligeri è diventato un po’ il tuttofare dei suoi dopo l’incredibile mercato di gennaio e ha subito accettato questa responsabilità con grande carattere. Le sue qualità offensive sono da tenere sott’occhio e chissà che non possano risultare determinanti nel match che lo attende contro il Sassuolo, in 90’ minuti che valgono sei punti.

Oudin (Lecce): Il mago dei salentini è sicuramente uno dei giocatori con maggior estro della formazione pugliese dopo l’addio di Strefezza e la sua grande tecnica risulta spesso come la fonte del gioco delle principali offensivi giallorosse. Per superare il Frosinone ci vorranno anche le sue grandi giocate e per questo ci aspettiamo una prestazione maiuscola dal classe ’96.

Orsolini (Bologna): L’esterno degli emiliani è tornato a essere centrale nelle gerarchie di Thiago Motta dopo un primo periodo di esclusione, sacrificando maggiormente il suo ego per mettersi al servizio della squadra. Questa scelta l’ha più che ripagato e crediamo che possa essere tra i protagonisti del match anche in una trasferta proibitiva come quella di Bergamo con l’Atalanta, in un incontro che potrebbe rivelarsi importantissimo nella corsa all’Europa.

Mkhitaryan (Inter): Il trequartista armeno della formazione milanese è uno degli uomini simbolo della macchina perfetta costruita da Inzaghi e da quando ha iniziato a vestire la maglia nerazzurra sembra essere ringiovanito al suo periodo di carriera migliore. Nonostante una stagione esaltante, il goal manca dalla doppietta della quarta giornata e chissà che non possa tornare nella trasferta di Genova che lo attende, contro un Grifone forse non troppo pronto a contenere i suoi inserimenti.

Alcaraz (Juventus): Il centrocampista bianconero arrivato a gennaio sta avendo sempre maggiore spazio nella formazione di Allegri e ogni qualvolta viene chiamato in causa si fa trovare sempre pronto e al servizio dei compagni. Nel prossimo match con il Napoli dovrebbe avere la prima chance da titolare e chissà che non la trasformi in una prima grande impressione in un palcoscenico così importante.

 

Attaccanti:

Belotti (Fiorentina): Il Gallo della Viola è tornato a cantare da quando ha trovato spazio all’interno della formazione toscana e con il passare delle settimane sembra stia riuscendo a riaffermarsi su quei livelli di forma che hanno incantato negli scorsi anni. I suoi goal servono agli uomini di Italiano per gli obiettivi europei e chissà che non possano arrivare già questo weekend contro il Torino, nel più semplice e scontato tra i goal dell’ex.

Berardi (Sassuolo): Il capitano neroverde è chiamato a rialzare le sorti dei suoi compagni dopo il lungo infortunio che l’ha tenuto lontano dal rettangolo verde e che forse ha dato il là al definitivo tracollo, con conseguente esonero di Dionisi. Se ci si vuole salvare, saranno necessarie le sue grandi giocate e chissà che non potremmo ammirarle già questo weekend contro il Verona, in un match salvezza che promette spettacolo.

Soulè (Frosinone): L’ala ciociara è uno dei prospetti più interessanti in ottica futura dell’intero torneo e la grande stagione che sta svolgendo sarà la base su cui potrà costruire il suo avvenire nella nostra massima serie. Se dovesse riuscire nell’impresa di salvare i suoi guadagnerebbe ancora più punti agli occhi delle grandi compagini e chissà non possa avvicinare l’obiettivo già questo fine settimana, in un incontro con il Lecce assolutamente da non sbagliare.

Luvumbo (Cagliari): L’ala angolana è uno dei giocatori di maggior estro della formazione di Ranieri e non appena tornato dalla Coppa d’Africa ha subito messo in mostra le qualità che l’hanno fatto entrare nei cuori dei suoi tifosi. Il suo goal all’ultimo contro il Napoli è già storia e chissà che non possa trovare una rete importantissima per la salvezza anche questo weekend, nella trasferta difficile e arcigna di Empoli.

 

Andrea Sanna

GUARDA ANCHE

Riproduci video