Fantacalcio 2023/24 -24° giornata

Dopo una ventitreesima giornata ricca di risultati importanti e grandi match, la Serie A torna in campo in questo weekend per disputare il 24° turno di campionato. Vediamo quali sono state le scelte di GP Report per farvi abbuffare di punti in questo periodo di zeppole e chiacchere.

 

Portieri:

Provedel (Lazio): L’estremo difensore biancoceleste non sta riuscendo a confermare la straordinaria stagione portata al termine nella scorsa annata, che gli ha permesso di essere il portiere con più clean sheet del torneo, ma comunque sta facendo di tutto per salvare la sua squadra in ogni occasione. Il suo impegno è valso tanti punti nel corso dell’anno e contro una squadra che ha fatica a segnare come il Cagliari ci aspettiamo possa assicurarsi una giornata più tranquilla rispetto al solito.

Di Gregorio (Monza): Il portierone italiano è uno dei migliori interpreti dell’intero torneo e grazie alle sue prestazione si è conquistato il titolo di portiere con il maggior numero di parate per partita. Oltre ai riconoscimenti, il suo talento è innegabile e crediamo possa essere decisivo anche nel match che lo attende con il Verona, non la squadra più forte in fase offensiva e in piena rivoluzione societaria e non.

 

Difensori:

Bremer (Juventus): Il centrale bianconero si sta confermando anche quest’anno un assoluto fenomeno e uno dei migliori esponenti del ruolo di tutto il campionato. Nello scorso match con l’Inter è stato l’unico vero ostacolo che non ha permesso ai nerazzurri di dilagare e contro l’Udinese ci aspettiamo una conferma del suo strapotere difensivo, si spera all’interno di una prestazione condita da una bella incornata vincente su palla inattiva.

Faraoni (Fiorentina): L’ex capitano del Verona è passato tra le fila dei Viola durante il mercato di riparazione e ha subito messo in campo tutta la voglia di far bene con la sua nuova maglia. In appena tre uscite con i toscani ha già raccolto un assist e chissà che il match che lo attende con il Frosinone non sia la giusta occasione per continuare sulla scia dei bonus.

Holm (Atalanta): Il laterale nerazzurro si sta ritagliando sempre più spazio nelle gerarchie di Gasperini e con il passare delle settimane sta rendendo le sue prestazioni sempre più conformi all’idea calcistica del suo mister. Nell’ultimo match ha sfiorato la prima rete in questa stagione prendendo la traversa ma attenzione che con il Genoa, suo prossimo avversario, non possa aggiustare la mira e far esplodere di gioia tutti i suoi fantallenatori.

Boateng (Salernitana): Il centrale difensivo tedesco deve esser stato consigliato bene da Ribery riguardo la vita in Campania e nell’ultima sessione di mercato ha deciso di sposare la causa granata. Nella prima discesa in campo ha subito messo in mostra le sue qualità da leader e chissà che la sua esperienza non possa risultare determinante nella conquista di punti salvezza fondamentali contro l’Empoli, in un match quasi da dentro o fuori.

 

Centrocampisti:

Colpani (Monza): Il trequartista dei brianzoli non sta più regalando gioie e soddisfazioni con la costanza dell’inizio di stagione ma qualche settimana orsono è riuscito a ritrovare la via della rete e la fiducia nei suoi mezzi. Questa sicurezza riacquisita può essere fondamentale per il proseguimento del suo campionato e crediamo che contro una formazione umile come il Verona possa risultare determinante ai fini del risultato.

Luis Alberto (Lazio): Il mago biancoceleste è stato uno dei pilastri della formazione di Sarri, in una stagione in cui il suo compare Immobile è stato più in infermeria che in campo, e nonostante un inizio non semplice sta riuscendo a portare a casa degli ottimi risultati. Nonostante ciò, i biancocelesti non vincono da tre giornate e il match contro il Cagliari sembra l’occasione adatta per tornare ai tre punti, magari proprio con lo zampino dell’ex Betis.

Candreva (Salernitana): Il trequartista dei campani è il faro in mezzo alla tempesta della squadra granata e le sue giocate di gran classe lasciano sempre tutti a bocca aperta. Se c’è un uomo che può far sperare in una miracolosa salvezza, allora è proprio l’ex Lazio, e l’occasione di dimostrarlo arriverà già domenica nel match contro l’Empoli, all’interno di novanta minuti che valgono una stagione.

Orsolini (Bologna): L’esterno degli emiliani sta trovando spazio un po’ a singhiozzi nello scacchiere di Thiago Motta ma nelle ultime giornate sembrerebbe che le sue quotazioni sia cresciute parecchio. Quando è in forma, sappiamo di cosa è capace e crediamo che se partirà titolare nel match che lo attende con il Lecce potrà essere il protagonista dell’intero incontro.

Malinovsky (Genoa): Il trequartista ucraino sta ritrovando continuità di gioco e costanza di rendimento all’interno del Grifone, dopo anni travagliati alla corte di Gasperini. Le sue qualità sono indiscutibili e chissà che non le voglia tirarle fuori proprio domenica contro i suoi ex compagni dell’Atalanta, per togliersi lo sfizio di dimostrare che cosa non sono riusciti a sfruttare.

 

Attaccanti:

Immobile (Lazio): La punta biancoceleste sta vivendo una stagione molto più travagliata rispetto a quanto fosse abituato e tra infortuni e polemiche non riesce a essere tranquillo da qualche mese. Nonostante ciò, qualche goal lo continua a portare sempre e chissà che per rivedere la miglior versione di Ciro non serva aspettare solo sabato quando incontrerà il Cagliari, una delle vittime preferite dell’attaccante campano.

Belotti (Fiorentina): Il Gallo si è tinto di viola durante l’ultima sessione di mercato ed è approdato a Firenze con tutte le intenzioni di ritrovare quella centralità e importanza che aveva perso nel trasferimento in giallorosso. Nelle sue prime uscite è già andato più volte vicino al goal e chissà che il match con il Frosinone che lo attende non sia la giusta occasione per sbloccarsi.

Thuram (Inter): L’attaccante nerazzurro è sempre più nei cuori dei suoi tifosi interisti e sta avendo una prima annata in Italia che neanche tantissimi campioni del passato sono riusciti a realizzare. Nell’ultimo match con la Juventus ha sbagliato qualche azione offensiva di troppo e per questo crediamo si vorrà subito rifare nell’incontro che lo attende contro la Roma, in un match che la sua fisicità e potenza potrebbero indirizzare.

Djuric (Monza): La torre dei brianzoli è arrivato a Gennaio per dare man forte all’attacco della squadra di Palladino e per far fruttare bene gli ottimi inserimenti dei suoi nuovi compagni di centrocampo. Nella sua nuova esperienza in Lombardia però non ha ancora trovato il goal e chissà che la prima realizzazione non arrivi proprio contro i suoi ex compagni del Verona, nella classica amara ricorrenza del goal dell’ex.

 

Andrea Sanna

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video