Fantacalcio 2023/24 15° giornata

Nel weekend dell’immacolata, la Serie A è pronta ad allestire la stagione delle feste con la 15° giornata di campionato. Vediamo chi è stato scelto per farvi iniziare il periodo natalizio con il primo regalo da 3 punti.

Portieri:

Skorupski (Bologna): Il portierone polacco si sta esprimendo su ottimi livelli in un campionato idilliaco per la sua squadra, rivelatasi la rivelazione del campionato. La sua sicurezza in mezzo ai pali gli consente di dare sicurezza a tutto il reparto e contro la modesta Salernitana avrà la possibilità di portarsi a casa l’imbattibilità sfumata al 96’ dell’ultima giornata.

Di Gregorio (Monza): L’estremo difensore dei lombardi conferma di settimana in settimana di essere uno dei più positivi nel ruolo dell’intero torneo e anche fantacalcisticamente si sta rivelando molto più positivo rispetto a nomi ben più blasonati. Nel prossimo match contro il Genoa vorrà a tutti i costi tenere la porta inviolata e per questo ci sentiamo di darli fiducia.

Difensori:

Lazzari (Lazio): L’esterno biancoceleste è ritornato a essere fondamentale per i suoi, dopo qualche uscita abbastanza incolore, e nell’ultimo match con il Cagliari è stato il vero autore del goal con un pallone recuperato in area avversaria che ha consentito il vantaggio. Contro un Verona agguerrito ci sarà bisogno di una buona prestazione per uscire dalla crisi e gli spazi che si creeranno potranno essere troppo ghiotti per una delle sue cavalcate.

Dimarco (Inter): L’esterno nerazzurro è sempre uno dei punti più positivi dell’Inter di Inzaghi e la sua duttilità in entrambe le fasi riesce a renderlo protagonista di quasi ogni match. Contro un Udinese non eccelso avrà tanto spazio per agire, e regalare l’ennesimo bonus stagionale a chi ha creduto in lui.

Buongiorno (Torino): Il centrale granata si sta confermando essere uno dei migliori della sua generazione e si sta conquistando a suon di personalità il favore popolare per vederlo in nazionale. La sua leadership difensiva sarà fondamentale per fermare i giovani campioni del Frosinone e chissà che non possa essere pericoloso anche su palla inattiva, la vera spina nel fianco della formazione ciociara.

Baschirotto (Lecce): Il centrale dei salentini è forse la delusione più grande rispetto alla passata stagione e non sta riuscendo a performare per dare maggiore sicurezza ai suoi. Dei tanti bonus dell’anno scorso non c’è più traccia ma chissà che non possa ritrovarne qualcuno nel prossimo match con l’Empoli, in una partita fondamentale per il discorso salvezza.

Centrocampisti:

Luis Alberto (Lazio): Il Mago è una delle poche certezze rimaste nella Lazio di Maurizio Sarri, che mai come in questa stagione sta vivendo un momento di completo sbandamento. Quando tutto va male, solitamente, ci pensa una sua giocata pazzesca a rimettere le cose a posto e crediamo che questa possa essere la trama anche del prossimo match con il Verona, contro il quale l’ex Betis ha la possibilità di essere devastante.

Calhanoglu (Inter): Il centrocampista turco si è riscoperto mediano sotto la guida di Inzaghi e in una posizione più protetta sta riuscendo a esprimersi su livelli mondiali. In pochi interpretano bene il ruolo come lui e contro un modesto Udinese potrebbe confermare le grandi cose viste la settimana scorsa, sperando che si ripeta anche nella realizzazione. 

Colpani (Monza): Il golden boy del campionato sta impressionando tutti con le sue prestazioni superlative e grazie alle sue grandi giocate ha già portato a casa sei goal e un assistenza. Contro il modesto Genoa può tornare a essere l’eroe di giornata e un suo coinvolgimento nelle azioni più offensive dei suoi è tra le possibilità meno remote.

Matheus Hernique (Sassuolo): Il centrocampista dei neroverdi è tornato con il botto ed è il vero protagonista della sua squadra in questa parte di campionato. La sua abilità a farsi trovare sempre pronto nel posto giusto è invidiabile e contro il Cagliari potrebbe essere decisiva ai fini del risultato.

Fazzini (Empoli): Il trequartista dei toscani è uno dei giovani più interessanti che stanno venendo fuori in questa stagione e le sue qualità hanno aiutato l’Empoli a conquistarsi dei punti importanti per giocarsi le proprie possibilità di salvezza. La sua bravura negli inserimenti può rivelarsi devastante e in un match teso come quello che lo attende con il Lecce potrà essere una delle chiavi dell’incontro.

Attaccanti:

Thuram (Inter): La punta dei neroazzurri ci ha messo meno di quattro mesi a far dimenticare a tutti di Lukaku e le sue caratteristiche potrebbero rivelare un vero campione in erba. La sua complicità con Lautaro è una delle più affiatate del campionato e contro un avversario decisamente alla portata come l’Udinese hanno ottime chance di essere decisive.

Zapata (Torino): Il colombiano sembra aver ritrovato se stesso nell’ultimo turno contro i suoi ex compagni atalantini, grazie a una doppietta che sa di liberazione per lui e per i suoi. Ora potrebbe avere la mente più sgombra e non siamo certi che il Frosinone possegga i mezzi adatti a contrastarlo.

Beltran (Fiorentina): L’attaccante arrivato in estate alla corte di Italiano si è finalmente sbloccato in campionato nello scorso incontro con la Salernitana e sembra poter dare qualche sicurezza in più al suo mister rispetto all’alternativa N’zola. La fiducia che gli sta venendo data da tutto l’ambiente della Fiesole è un ottimo segnale e potrebbe renderlo decisivo anche nel difficile match contro la Roma, in cui potrebbe consacrarsi nei cuori dei suoi tifosi.

Retegui (Genoa): La punta del Grifone è tornata dopo un brutto infortunio che lo ha tenuto fuori dal rettangolo verde per un po’ e ora ha la missione di far rialzare la testa ai suoi, martoriati dagli infortuni e in una striscia di risultati non invidiabili. Contro il Monza servirà una prestazione di grande livello per ottenere dei punti e pensiamo che il nazionale italiano possa essere uno dei pochi interpreti per quel ruolo.

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video