Fantacalcio 2022/23 – Consigli 29° Giornata

La Serie A ritorna in campo per la 29° giornata dopo il turno di Coppa Italia e da come andrà il weekend potremmo capire se il cioccolato dell’uovo pasquale sarà per festeggiare o per dimenticare. Niente paura però perché GP Report ci tiene al vostro umore e ha selezionato per voi i campioncini che possono aumentare il vostro livello glicemico in questo weekend pasquale per le giuste motivazioni! Vediamo allora quali campioncini vi faranno entrare in clima di festa già dalla vigilia!

 

Portieri:

Maignan (Milan): L’estremo difensore francese conferma giornata dopo giornata il suo incredibile valore, confermato e promulgato anche dall’amore che i tifosi gli dimostrano. Le sue parate risultano sempre fondamentali e spesso è merito suo se i rossoneri riescono a portare a casa il risultato. Dopo la grande partita contro il Napoli c’è bisogno di conferme per mantenere alto il morale e la partita con l’Empoli sembra la giusta occasione per farlo, con grandi possibilità di mantenere la rete inviolata.

Terracciano (Fiorentina): Il portierone italiano sta mantenendo il suo alto livello di prestazioni e ormai sembra finalmente riconosciuto come un primo portiere di livello per la sua Fiorentina. La sua guida difensiva è stata spesso una delle armi di forza della squadra di Italiano e difficilmente si è fatto sorprendere in modo clamoroso nella difesa della rete. Il match con lo Spezia di questo weekend si prospetta accessibile e crediamo ci siano ottime possibilità che a fine partita ottenga la sua sesta imbattibilità stagionale.

 

Difensori:

Mario Rui (Napoli): Il terzino dei partenopei ha compiuto il suo vero primo passo falso della stagione nello scorso match con il Milan, in cui ha sofferto parecchio il ritmo degli attaccanti rossoneri, ma nonostante ciò sta svolgendo una stagione superlativa. Sono cinque le assistenze già messe a segno fino a ora e il goal mancante è uno smacco che potrebbe presto risanare data la sua grande propensione offensiva e il suo tiro sempre pericoloso. Contro l’umile Lecce avrà sicuramente occasione di spingere e speriamo si faccia perdonare dopo l’ultimo 4,5 con un bel bonus a fine match.

Dimarco (Inter): L’esterno nerazzurro è stato uno dei giocatori più positivi dei suoi fino a questo momento e ormai è una delle alternative migliori sia per quando si difende che per quando si cerca di offendere. Negli ultimi match sta soffrendo qualche problemino fisico che non lo stanno facendo rendere al meglio ma l’occasione per invertire la rotta ci sarà già da questo weekend nel match con la Salernitana. Il momento di dare la svolta al campionato deludente è giunto e se non ci si vuole ridurre a lottare per la Champions alle ultime giornate c’è bisogno di una vittoria, magari propiziata da una grande giocata dell’ex Hellas.

Hernandez (Milan): Il motorino rossonero sta tornando a offrire prestazioni degne della sua fama e del suo talento e insieme ai suoi sta riuscendo a trovare la via del ritorno alla serenità. La grande prestazione messa in campo contro il Napoli nell’ultimo turno è la dimostrazione di questa rinascita e siamo convinti che il momentum del Diavolo sia solo alle fasi iniziali. Contro l’Empoli ci saranno sicuramente grandi spazi per offendere e crediamo che il francese possa essere sul tabellino dei bonus a fine partita.

Nuytinck (Sampdoria): Il centrale dei doriani non ha trovato lo stesso clima a cui era abituato in Friuli ma è capitato nella stagione peggiore dei liguri da svariati anni. Il suo apporto difensivo non sta brillando come dimostrato in passato e la solidità che lo aveva definito nei campionati precedenti non sta venendo dimostrata a dovere dall’olandese. Le speranze di salvezza si riducono settimana dopo settimana ma se si vuole sperare in un miracolo c’è bisogno di una vittoria nel match cruciale contro la Cremonese di questo weekend. Da lui ci aspettiamo una fase difensiva solida e chissà che non possa tornare a insaccare la porta su sviluppo di calcio da fermo come ci ha fatto vedere tante volte in passato.

 

Centrocampisti:

Wijnaldum (Roma): Il centrocampista dei giallorossi sta trovando finalmente continuità di prestazioni, dopo il lungo infortunio che l’ha tenuto lontano dai campi per tutta la prima parte della stagione, e il suo apporto alla causa romanista si fa sentire eccome. La qualità che riesce a esprimere in mezzo al campo fa fare il salto di qualità alla squadra di Mourinho, che il lui trova il riferimento tecnico di centrocampo con cui scambiare in fase offensiva. Contro il prestante Torino potrebbe essere una partita più ostica del previsto e chissà che non sia proprio una delle sue invenzioni a determinare il risultato finale del match.

Barella (Inter): Il centrocampista nerazzurro è sempre il salvabile dei suoi anche nelle disfatte più clamorose, dato il carisma e la grinta che mette in campo dal primo all’ultimo minuto giocato. La sua intensità non ha rivali nel nostro torneo e unita alla sua duttilità lo rendono il centrocampista che tutto il mondo ci invidia. In un periodo così buio per i suoi c’è bisogno di un condottiero che li guidi verso l’uscita e crediamo ci siano ottime possibilità che questo ruolo venga ricoperto proprio dall’ex Cagliari. Il primo step da completare si chiama Salernitana e crediamo possa essere la prima impresa da motivatore del ragazzo cagliaritano, magari condita da un bel bonus a fine match.

Barak (Fiorentina): Il trequartista ceco sta finalmente trovando la sua dimensione all’interno dello scacchiere di Italiano e il suo apporto alla fase offensiva, la sua preferita, sta aumentando con il passare delle settimane. Le sue qualità poi sono indubbie, anche se in questa stagione le abbiamo viste centellinate nella competizione nazionale. Contro lo Spezia si giocherà una maglia da titolare con Bonaventura ma crediamo che in ogni caso, anche se entrerà poi, potrebbe trovare il terreno fertile per affondare, e magari tornare a quelle piogge di bonus a cui ci ha abituato nelle scorse annate.

Ederson (Atalanta): Il centrocampista della Dea sta diventando un riferimento sempre più granitico per Gasperini, che sappiamo essere parecchio altalenante a livello di gerarchie, e nelle ultime uscite sta facendo vedere delle giocate di assoluto livello. L’ultimo match con la Cremonese l’ha visto trovare il suo primo assist stagionale e chissà che questo evento non possa ripetersi prima di quanto pensiamo. Il match con il Bologna sarà tutto da giocare ma pensiamo che la formazione emiliana possa avere qualche disattenzione nella zona di competenza dell’ex Salernitana, che a quel punto potrà mettere in mostra tutte le sue qualità.

Miguel Veloso (Verona): Il centrocampista portoghese è stato uno dei condottieri dei veneti nelle passate stagioni e spesso è grazie ai suoi colpi di classe che le partite sono andate nel verso giusto. In questa sfortunata stagione però non è riuscito a brillare come in passato e chissà che l’andamento dei suoi non sia determinato anche da questa sua carenza. Se si vogliono avere speranze di salvezza c’è bisogno di iniziare a macinare e chissà che il suo ritorno in pianta stabile non possa regalare al Verona la motivazione adatta a conquistare i punti fondamentali che servono per rimanere nella massima serie.

 

Attaccanti:

Leao (Milan): L’ala portoghese si è ripreso l’affetto e la stima dei propri tifosi dopo la prestazione straripante con il Napoli, che l’ha visto mattatore della serata insieme a Brahim Diaz con una bella doppietta, e sembra star ritrovando la serenità dei tempi migliori. Le sue doti quando è in fiducia sono ben note e crediamo che ritrovare una risorsa come lui possa condurre il Milan a un finale di stagione tutto da vivere. Il match contro l’Empoli di questo weekend parrebbe proprio l’evento giusto per dare continuità al momento del numero 17, si spera anche in ottica bonus.

Cabral (Fiorentina): Il riferimento offensivo dei toscani sta vivendo una stagione positiva, dopo un inizio non troppo sfavillante, e si è ripreso la fiducia nei suoi mezzi che serve a un finalizzatore come lui. La sua presenza in area ora desta sempre tanta attenzione ma negli ultimi match lo abbiamo visto superare anche i reparti difensivi più organizzati. Contro lo Spezia ci sarà sicuramente occasione di spaventare l’estremo difensore avversario e siamo convinti che questa paura si trasformerà in realtà nel corso dei novanta minuti.

Lukaku (Inter): La punta belga ha faticato molto in questo campionato, a causa d’infortuni e prestazioni davvero deludenti, ma in settimana è riuscito a trovare la via della rete su rigore nella semifinale di Coppa Italia contro la Juventus. Le polemiche che sono susseguite avranno sicuramente smosso qualcosa in lui e noi vogliamo fidarci di questa scintilla. La rabbia a volte è un ottimo conduttore d’intensità e crediamo che la Salernitana possa essere una squadra non attrezzata a contenerla. La nostra è un po’ una scommessa, dato il momento infelice di squadra e singolo, ma crediamo possa essere un punto di svolta della sua stagione.

Ciofani (Cremonese): La punta italiana sta vivendo la stagione del subentrante di lusso e nelle ultime uscite della squadra lombarda si sta facendo notare per la sua continuità. L’esperienza che lo contraddistingue gli permette di sopperire ai limiti tecnici ed è uno di quegli attaccanti davvero difficili da marcare per i difensori più giovani. Nello scontro diretto in coda contro la Sampdoria potrebbe essere della partita e crediamo che possa lasciare la sua firma anche contro i blucerchiati.

Andrea Sanna

 

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video