Fantacalcio 2022/23 – 9° Giornata

A seguito delle fatiche europee infrasettimanali, le squadre di Serie A tornano in campo in questo weekend per la 9° giornata di campionato. Vediamo quali sono stati i prescelti selezionati da GP Report per far volare la vostra squadra del fantacalcio.

 

Portieri:

Rui Patricio (Roma): Il portierone portoghese ha iniziato discretamente la sua stagione fantacalcistica, ottenendo l’imbattibilità già tre volte in otto uscite. La sua esperienza è fondamentale per guidare al meglio la retroguardia di Mourinho ed è anche grazie a lui che la Roma sta riuscendo a mantenersi incollata alle posizioni di vertice. Contro il Lecce si prospetta una sfida a senso unico e per questo siamo fiduciosi in un suo voto positivo al termine del match.

Montipò (Verona): L’estremo difensore ex Benevento è stato un po’ deludente in questo avvio, visti i 15 goal subiti in 8 gare, anche se la maggior parte delle colpe non sono sicuramente sue. Nonostante un media fantacalcistica orripilante, le sue valutazioni in pagella senza malus non sono mai scese sotto la sufficienza e per ben tre volte ha ottenuto un 7, fondamentale per chi applica il bonus difesa. Nell’ultimo match con l’Udinese si è messo in mostra nonostante la sconfitta e crediamo che contro la Salernitana ci siano buone possibilità di continuare il trend, sperando di ottenere la prima imbattibilità dell’anno.

 

Difensori:

Dimarco (Inter): L’esterno nerazzurro si sta comportando molto bene sulla fascia sinistra della squadra di Inzaghi e si può dire sia una delle poche note positive dell’inizio dei lombardi. Le sue qualità atletiche e tecniche lo rendono pericoloso sia quando c’è da assistere i compagni che quando è il momento di rifinire e ciò lo rende molto appetitoso in ottica fantacalcistica. Contro il Sassuolo avrà un’altra opportunità di dimostrare il suo valore e ci aspettiamo una valutazione positiva a fine partita.

Kim (Napoli): Il centrale coreano si sta prendendo la scena difensiva partenopea, grazie ad un inizio di stagione da fuoriclasse. In appena sette apparizioni ha rimediato una sola insufficienza, 5,5 oltretutto, e ha messo a segno ben due goal, bottino mica da ridere per un difensore. Ciò lo rende un pezzo pregiato in ottica fantacalcistica e sarà difficile tenerlo fuori nell’incontro che lo vede opposto alla modesta Cremonese. Le possibilità che la sua partita fili liscia e senza intoppi sono tante e per questo sentiamo che possa essere una sicurezza in questa giornata.

Ibanez (Roma): Il centrale brasiliano si sta comportando molto bene in questo bell’avvio di stagione sotto la guida di Mourinho e i suoi numeri al fantacalcio lo dimostrano. In otto presenza ha rimediato un solo 5,5 e per ben quattro volte la sua valutazione è stata superiore al 6, un dato importante per chi sfrutta il bonus difesa, riuscendo per ora a non essere ammonito in neanche un’occasione. Per questo consigliamo di fidarsi di lui contro un Lecce che sembra avere ben poche possibilità di mettere in difficoltà la compagine della capitale.

Bastoni (Spezia): L’esterno italiano è sempre uno dei colpi low cost da fare in ottica fantacalcistica e anche in questo avvio di stagione si sta dimostrando una valida alternativa ai giocatori più blasonati che si hanno in rosa. Le due reti e un assist che ha portato a casa ne sono la prova e confidiamo nel fatto che possa regalare altre emozioni forti anche nel prossimo incontro con il Monza. Gli avversari si trovano nel loro momento di forma migliore ma siamo fiduciosi nella caparbietà della compagine ligure, con le dita incrociate in attesa di un guizzo del numero 20 spezzino.

 

Centrocampisti:

Calhanoglu (Inter): Il trequartista turco è stato l’eroe del match di Champions con il Barcellona e questo entusiasmo potrebbe essere determinante per le sue prestazioni nelle prossime uscite. Fino ad ora, infatti, non aveva emozionato particolarmente chi lo ha acquistato in sede d’asta ma già dal match contro il Sassuolo che aprirà il weekend potrebbe rifarsi. La fiducia e l’allentamento delle pressioni possono cambiare completamente le performance di un calciatore ed è ciò che potrebbe accadere all’ex Milan, da cui ci aspettiamo una partita convincente.

Vlasic (Torino): Il trequartista croato è stato il gioiellino della sua squadra in questa prima parte di stagione, riuscendo a mettersi in mostra nonostante un avvio dei suoi non esaltante. Due dei suoi tre goal sono stati determinanti per la vittoria dei granata e sembra che Juric voglia costruire la sua formazione intorno alla sua classe, visto anche lo scarso rendimento degli attaccanti. Il match interno contro l’Empoli è determinante per invertire la tendenza dopo tre sconfitte consecutive e siamo certi che il numero 16 darà del filo da torcere al portiere avversario Vicario.

Zaniolo (Roma): L’ala giallorossa è uno dei flop di questa prima parte di stagione segnato, oltre che da un infortunio di leggera entità, da prestazioni molto al di sotto delle aspettative. Se si parla dal punto di vista fantacalcistico la situazione peggiora, a causa di una media voto indegna per uno che viene considerato top di reparto. La sola sufficienza stiracchiata ottenuta in queste prime uscite è davvero troppo poco per un talento come lui e il suo nervosismo per la situazione si è visto anche in coppa, dove ha preso un espulsione a partita praticamente conclusa. Dai fallimenti però possono nascere delle opportunità e il fatto di non doversi risparmiare per gli impegni internazionali dovrebbe assicurargli un ruolo centrale nel prossimo match dei giallorossi contro il Lecce. Per questo motivo crediamo possa essere la partita del riscatto e diamo fiducia all’ex Inter, che potrebbe trovare il primo bonus stagionale in quest’occasione.

Elmas (Napoli): Il macedone è sempre stato utilizzato da mister Spalletti in questa stagione e solamente in un’occasione ha deluso le sue aspettative. La sua duttilità lo rende fondamentale nell’ingranaggio Napoli, che fino a questo momento si sta muovendo alla perfezione, e le sue doti offensive non sono mai da sottovalutare. Contro la Cremonese avrà la sua terza possibilità di partire dal primo minuto e siamo certi che avrà le chance per rendersi protagonista durante l’incontro.

Verdi (Verona): Il trequartista in prestito dal Torino ha recuperato la condizione negli ultimi tempi e sta iniziando ad essere utilizzato dal mister Cioffi per dare qualità alla trequarti gialloblù. Su di lui ci sono molte speranze che possa tornare ad essere il bel giocatore di qualche anno fa e che in questo modo possa riscattare delle stagioni piuttosto deludenti. All’interno della compagine veneta potrebbe ritrovare quelle sinergie offensive che gli servono per rendere al meglio e chissà che non la sua rivalsa non inizi proprio contro la squadra che lo ha accolto nella passata stagione, la Salernitana. Il destino spesso è crudele e per questo confidiamo nel più classico dei goal dell’ex.

 

Attaccanti:

Raspadori (Napoli): Il folletto dei partenopei è in momento a dir poco di grazia, che in poche settimane ha cambiato il suo status da terza scelta dell’attacco a punta di diamante di una squadra che gioca su ritmi qualitativamente elevatissimi. Nonostante ciò, in chiave fantacalcistica non ha ancora fatto esaltare i suoi sostenitori e il solo goal messo a segno con lo Spezia è un bottino davvero troppo esiguo per il grande momento di forma in cui si trova. Contro la Cremonese avrà l’opportunità di mettersi in mostra anche in campionato, per ripagare chi è contento che stia giocando così bene ma non ha ancora ottenuto i frutti di questa situazione.

Dybala (Roma): L’argentino ha ritrovato se stesso nella capitale ed è stato il vero mattatore della squadra in questo avvio di stagione convincente. I 4 goal e 2 assist messi a referto fino a questo momento sono la dimostrazione del fatto che sia parecchio in forma e tutti gli appassionati di calcio sanno cosa può fare quando è in fiducia. Per questo puntiamo forte su un suo ennesimo show nel match con il Lecce, che avrà parecchia difficoltà ad arginare l’estro della Joya.

Arnautovic (Bologna): Il capocannoniere del nostro campionato ha un po’ perso la via della rete nelle ultime uscite, dopo un avvio a dir poco straripante che gli ha consentito di mettere a segno ben 6 goal nelle prime sei partite. Nonostante ciò, non crediamo che questa possa definirsi una crisi e anzi siamo convinti che l’austriaco possa riprendere il suo ruolino di marcia già dal prossimo incontro contro la Sampdoria, fanalino di coda del torneo. Le probabilità di vedere il suo nome sul tabellino dei marcatori sono alte e sarebbero quasi strano assistere al contrario.

Caprari (Monza): L’ala italiana ha iniziato a rilento la stagione, non riuscendo ad avere quell’impatto che in tanti si aspettavano dopo il rendimento da fenomeno dell’anno scorso. Nelle prime uscite dei suoi, il suo apporto è stato minimo e poco incisivo ma nell’ultimo turno è finalmente riuscito a trovare la sua prima rete. La sua squadra sta iniziando a macinare gioco e risultati e lui avrà la possibilità di essere il condottiero con la sua pericolosità. Contro un ostico Spezia ci sarà da sudare per trovare spazi ma l’ex Verona potrebbe sorprendere e continuare il suo rendimento positivo con una delle sue giocate.

 

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video