Fantacalcio 2022/23 – 37° giornata

 

La Serie A ha iniziato il suo penultimo giro del circuito 2022/2023 e si appresta a scendere in campo per la 37° giornata. Vediamo quali campioncini ha scelto per voi GP Report in questo weekend potenzialmente storico!

 

Portieri:

Provedel (Lazio): L’estremo difensore degli aquilotti è stato la rivelazione tra i pali dell’intero torneo e grazie alla sua sicurezza sta collezionando una stagione da sogno. Sono ben venti le reti inviolate già messe a referto e crediamo che voglia trovarne altre in questi ultimi due appuntamenti. Il prossimo match contro la Cremonese potrebbe essere la giusta occasione per trovare la ventunesima, e attestarsi nell’olimpo degli estremi difensori del campionato.

Consigli (Sassuolo): Il portierone nero verde è ormai una personalità stabile all’interno del nostro campionato e negli anni è riuscito a confermare le sue ottime doti stagione dopo stagione. Con il passare del tempo gli errori si fanno più frequenti, ma il portiere ex Atalanta mostra ancora colpi da vero campione quando è in giornata. Con la condannata Sampdoria vorrà a tutti i costi rimanere imbattuto e crediamo abbia ottime chance di riuscire nell’impresa.

 

Difensori:

Casale (Lazio): Il difensore biancoceleste è stato un componente fondamentale della grande difesa dei capitolini in questa stagione e nonostante un arrivo in sordina si è già fatto riconoscere per la sua personalità. L’attenzione che mette in ogni match è lodevole e la sua abnegazione alla causa lo eleva nelle gerarchie di mister Sarri. Contro la Cremonese ha ottime chance di giocare un match tranquillo, e chissà che una sua svettata in area non risulti decisiva ai fini del risultato.

Buongiorno (Torino): Il difensore granata si trova al termine di un’ottima stagione in cui è cresciuto in maniera esponenziale grazie alla guida e alle tattiche di mister Juric. La sua bravura nell’anticipare l’uomo e l’attenzione che mette in ogni sua prestazione lo rendono uno dei volti nuovi più interessanti del torneo e crediamo che voglia concludere confermando questa sensazione. Contro lo Spezia troverà una formazione con ancora tanto da giocare ma non pensiamo farà sconti e porterà a casa l’ennesima grande partita.

Di Lorenzo (Napoli): Il capitano partenopeo non si trova al centro della sua più grande annata dal punto di vista realizzativo ma probabilmente della più gloriosa visto lo scudetto conquistato. Le sue discese sulla fascia sono state imprevedibili per tutto il torneo e il grande cuore messo per raggiungere l’obiettivo l’hanno elevato tra i terzini migliori degli ultimi anni. Contro il Bologna si troverà davanti una bella sfida di talento ma crediamo possa avere gli spazi adatti a mettere dentro uno dei suoi cross vincenti.

Mazzocchi (Salernitana): Il capitano dei campani ha dimostrato in passato le sue ottime qualità di spinta e nel corso del campionato è riuscito a essere decisivo per i suoi con 2 goal e 2 assist. Gli infortuni purtroppo hanno minato la sua continuità ma nonostante ciò quando è tornato è stato pronto a dare il massimo. Contro l’Udinese sembrerebbe un match senza motivazioni ma crediamo che i granata vogliano prendersi una bella rivincita dopo il 4 a 1 dell’ultima giornata dello scorso campionato che per poco non li faceva retrocedere, e il capitano sarà lo chef di questo piatto freddo.

 

Centrocampisti:

Milinkovic-Savic (Lazio): Il centrocampista serbo si è confermato anche in quest’anno calcistico uno dei migliori esponenti del ruolo a livello europeo, giustificando ancora una volta i suoi prezzi esorbitanti in fase d’asta. La sua importanza nella manovra è centrale e la bravura che ha nell’inserirsi per il colpo di testa lo rendono tra i più pericolosi dell’intero torneo. Contro la Cremonese non dovrebbe trovarsi di fronte un avversario troppo complesso e per questo crediamo possa rendersi protagonista di una grande partita, magari condita con una bella rete delle sue.

Bajrami (Sassuolo): Il trequartista svizzero ha vissuto una stagione non semplice, dove non è riuscito a impressionare il suo allenatore che l’ha tenuto quasi sempre come riserva di lusso. Nonostante questo, è riuscito a trovare due realizzazioni fondamentali per il campionato dei suoi e, anche se depotenziata, la sua classe ha fatto qualche sporadica apparizione. Nel finale però ha l’occasione di salvare capra e cavoli e contro un avversario già rassegnato come la Sampdoria ha sicuramente più chance che in qualsiasi altro incontro.

Lovric (Udinese): Il centrocampista sloveno si è distinto per un’annata da sogno tra le fila dei friulani e possiamo dire che sia uno dei nuovi gioiellini in casa bianconera. La potenza che racchiude il suo tiro è impressionante e il suo estro che gli consente di tentare la giocata è stato uno dei più sorprendenti in tutto il campionato. Contro la Salernitana avrà sicuramente occasione di inserirsi e cogliere alla sprovvista gli avversari, in un match che si prospetta divertente e scoppiettante.

Strefezza (Lecce): L’ala salentina è nel mezzo di una grande stagione, in cui è riuscito a mettere a segno ben otto goal e tre assist, anche se non si può dire lo stesso per il suo amato Lecce. A 180’ dal termine la salvezza non è ancora arrivata e serve una vittoria convincente per tornare a casa con la partecipazione alla prossima Serie A in tasca. Contro il Monza si gioca un dentro-fuori e il classe ’97 avrà tutta la voglia di marchiare il suo nome sul match, e nel caso sulla stagione giallorossa.

Gyasi (Spezia): Il centrocampista ghanese ha avuto qualche difficoltà tra le fila della squadra ligure in questo campionato ma nonostante tutto è ancora una delle risorse più pericolose che gli spezzini possiedono. Stando così le cose, sarà suo compito cercare di arrivare alla salvezza il prima possibile e chissà che non si riesca nell’impresa già nel prossimo match in casa con il Torino. Se così dovesse essere, siamo fiduciosi che lui sia uno dei mattatori del match e che il suo nome compaia tra i bonus al triplice fischio.

 

Attaccanti:

Sanabria (Torino): L’attaccante paraguaiano si trova al centro della sua stagione più positiva di sempre nel nostro campionato e se pensiamo che fino a metà non fosse riuscito a imporsi neanche nella corsa al ruolo di titolare, il suo ultimo periodo risulta ancora più impressionante. Ben dodici goal e tre assist realizzati e una forma che lo eleva tra i più caldi delle ultime settimane con tre goal e un assist nelle ultime cinque uscite. Contro lo Spezia si troverà davanti una difesa che potrebbe concedere parecchio e chissà che non sia il palcoscenico adatto per migliorare ancora il suo record.

Leao (Milan): L’ala portoghese ha confermato la grande stagione dello scudetto e, nonostante un andamento un po’ più altalenante, si è attestato come il vero gioiello dei rossoneri. Sono tredici le sue realizzazioni in stagione e nelle ultime uscite, nonostante un breve periodo in infermeria, è il mattatore di ogni incontro di cui fa parte. Contro la Juventus potrebbe ancora una volta mettersi in mostra in un palcoscenico luminosissimo e crediamo ci siano ottime chance che sia l’uomo della partita.

Immobile (Lazio): Il bomber biancoceleste ha vissuto un campionato a metà tra l’infermeria e il rettangolo verde ma nonostante ciò è riuscito comunque a portare a casa la doppia cifra nelle realizzazioni. Sono dodici le occasioni in cui è riuscito a battere il portiere e tre invece sono i suoi suggerimenti vincenti per i compagni. Contro la modesta Cremonese potrebbe imporsi come la macchina da goal che è, e chissà che non sia proprio questa sfida di Maggio contro i grigio rossi a ospitare una sua goleada.

Cambiaghi (Empoli): L’attaccante dei toscani si è messo in luce per le grandi potenzialità che possiede e con questa sua stagione positiva si è prenotato un posto nella lista “possibili investimenti per il futuro” delle big del torneo. La sua attitudine al goal è di tutto rispetto e il periodo che sta vivendo è sensazionale con tre goal nelle ultime cinque gare. Contro il Verona troverà una squadra votata all’attacco e uno dei suoi contropiedi potrebbe rivelarsi decisivo non solo nel match ma anche nella bagarre salvezza.

Andrea Sanna

 

GUARDA ANCHE

Riproduci video