Fantacalcio 2022/23 – 33° giornata

 

Pensavate di esservi sbarazzati di noi per un’altra settimana? Sciocchi! La Serie A non si ferma e mette la quinta in questo finale di campionato con il turno infrasettimanale valido per la 33° giornata. Vediamo quali sono i campioni scelti da GP Report per farvi affrontare al meglio questo insidioso turno fatto di turnover e incertezze.

 

Portieri:

Maignan (Milan): Il portierone rossonero è la perfetta medicina contro le perplessità, visto che in questa stagione è stato uno dei giocatori più costanti di tutto il campionato. La sua attenzione nella difesa della rete e l’esperienza che sta accumulando nella gestione della retroguardia, lo rendono uno degli esponenti del ruolo migliori al mondo e crediamo che anche in questo finale confermerà l’impressione. Contro la Cremonese non dovrebbe ricevere troppi grattacapi ma siamo certi che anche se dovessero arrivare sarà pronto a tutto pur di prendersi l’imbattibilità.

Skorupski (Bologna): L’estremo difensore polacco sta tornando a essere decisivo come ci aveva abituato fino a qualche stagione orsono e nell’ultima partita contro la Juventus si è reso protagonista di alcuni interventi super. Il suo talento è sempre stato evidente ma in un ambiente che lo stimola a fare bene come quello rossoblù sta trovando le giuste sicurezze. Contro l’Empoli, suo prossimo avversario, vorrà prendersi quell’imbattibilità che gli è sfuggita con i bianconeri e siamo convinti che abbia ottime opportunità di ottenerla.

 

Difensori:

Calabria (Milan): Il capitano rossonero non è riuscito a confermare l’ultima stagione da sogno e durante il corso del campionato è riuscito a essere decisivo in poche occasioni. Un solo goal e due assist e appena sedici presenze da titolare, a causa di alcuni fastidiosi infortuni che l’hanno accompagnato, non rendono giustizia al giocatore che abbiamo imparato a conoscere, ma in questo rush finale c’è ancora tempo per risollevare il giudizio. Il match contro la Cremonese è da vincere e, dato il pronostico particolarmente favorevole, ci aspettiamo che l’esterno italiano possa spingersi di più in avanti, magari trovando il suggerimento decisivo.

Biraghi (Fiorentina): Il terzino viola si sta esprimendo nuovamente su ottimi livelli, dopo una prima parte di campionato non troppo esaltante, e insieme ai suoi sta vivendo una delle migliori annate del recente passato. L’ottimo andamento europeo e la continuità trovata in campionato rendono la Viola una formazione davvero in forma e con lei anche il suo capitano, autore di un assist splendido nell’ultimo incontro. Contro la Salernitana, i problemi dovrebbero essere contenuti e crediamo che l’ex Inter possa bissare il bonus anche in questo incontro.

Zappacosta (Atalanta): L’esterno neroazzurro sta ritrovando continuità nella formazione di Gasperini, per definizione ballerina e in continuo cambiamento, e assieme ai minuti stanno arrivando anche i bonus. Le sue incursioni sono sempre un’arma pericolosissima e la buona tecnica di cui è dotato lo rende un problema anche quando non è in velocità. Contro uno Spezia sempre più in crisi dovrebbe riuscire a esprimersi ancora bene e speriamo che da una sua iniziativa possa nascere una rete atalantina.

Dimarco (Inter): Il terzino nerazzurro è stato una delle risorse più importanti di tutto lo scacchiere di Simone Inzaghi in questa stagione e anche nei momenti più bui dei suoi si è reso protagonista di ottime prestazioni. Nell’ultimo periodo, tra acciacchi e minutaggio ridotto, non sta rendendo più come un tempo ma la continuità potrebbe ridargli lo smalto perduto. Contro la sua ex squadra poi, il Verona, avrà ancora più voglia di far bene e chissà che una sua incursione non torni a terminare in goal come successo più volte.

 

Centrocampisti:

Ilic (Torino): Il centrocampista serbo sta trovando nuova linfa sotto la guida di Juric e dopo un inizio difficile tra le fila veronesi sta tornando a essere decisivo con la casacca granata. Il suo talento gli permette di essere il perfetto metronomo a centrocampo, in grado di far bene entrambe le fasi, e le sue doti balistiche gli hanno permesso anche di trovare un goal decisivo nel difficilissimo match con la Lazio. Contro la Sampdoria avrà ottime chance di trovarsi spesso al centro del gioco e per questo siamo fiduciosi in un’ottima valutazione a fine match.

Castrovilli (Fiorentina): Il centrocampista viola sta ritrovando finalmente il campo dopo il gravissimo infortunio che l’ha tenuto lontano dal terreno di gioco per quasi tutta la stagione. Nell’ultimo match è tornato anche il goal, che mancava da più di un anno, e la giocata da grande campione che gli ha permesso di trovarlo è simbolo del suo talento sempre vivo. Contro la Salernitana avrà buone possibilità di mettersi in mostra e, conoscendo la sua attitudine a tentare la giocata, ci sono buone possibilità che riesca a rendersi protagonista.

Luis Alberto (Lazio): Il Mago è riuscito a essere nuovamente fondamentale per la sua amata Lazio e dopo un periodo non eccelso, segnato anche dalle voci di mercato che lo vedevano lontano dalla capitale, sta ritrovando anche la confidenza con il bonus. Il suo talento cristallino gli ha permesso di siglare già cinque goal e cinque assist e non escludiamo che il bottino possa aumentare presto. Il prossimo incontro con il Sassuolo parrebbe parecchio combattuto ma siamo sicuri che l’ex Betis farà di tutto per incidere nel match, cercando di arrivare a una vittoria fondamentale nella corsa al secondo posto.

Orsolini (Bologna): L’ala rossoblù è nel bel mezzo della sua migliore stagione di sempre dal punto di vista realizzativo e l’ottimo andamento di tutti i suoi compagni lo sta facendo esprimere su livelli mai visti. La sua tecnica è tornata a essere determinante e i nove goal siglati ne sono la prova lampante. Contro l’Empoli non ci aspettiamo un match troppo chiuso e per questo crediamo che l’esterno italiano possa continuare la sua fantastica stagione con un altro gran goal.

Iling-Junior (Juventus): L’ala inglese non ha trovato tanto spazio nella formazione di Allegri alla sua prima stagione nel nostro campionato ma le poche volte che è entrato, sette appena, ha fatto vedere dei colpi interessanti. Grazie al turnover ci sono buone possibilità che parta titolare contro il Lecce e crediamo possa essere un terreno abbastanza fertile per trovare la prima rete in assoluto in Serie A.

 

Attaccanti:

Abraham (Roma): L’attaccante inglese sta finalmente ritornando a trovare la confidenza con il goal dopo un periodo buio di digiuno e Mourinho non potrà che esserne felice vista l’importanza di questo finale di stagione su tutti i fronti. Il ritmo per tornare a essere l’idolo dei suoi tifosi c’è tutto e chissà che non continui anche nel prossimo match che lo attende contro il Monza. La squadra lombarda non è da sottovalutare difensivamente ma crediamo che l’ex Chelsea possa risultare più efficace dei suoi avversari e trovare quello che sarebbe il terzo goal nelle ultime quattro uscite.

Leao (Milan): L’ala portoghese è sempre più il “togli castagne” dei rossoneri e anche nell’ultima partita con la Roma è riuscito a rendersi protagonista con un assist sontuoso che è valso il pareggio all’ultimo respiro. La sua incredibile tecnica, unita a una fisicità fuori dal comune, lo rendono il giocatore che più facilmente può cambiare le sorti di un incontro in tutto il torneo e crediamo che questa sensazione verrà confermata anche nell’incontro con la Cremonese. Il goal non è preteso, ma ce lo si aspetta.

Di Maria (Juventus): Il Fideo dovrebbe tornare titolare nel prossimo match con il Lecce dopo un periodo buio tra infortuni e prestazioni sottotono, che hanno coinciso con la crisi totale dei suoi dopo aver riacquisito i punti inizialmente persi. Le sue qualità sono rinomate e riconosciute e siamo consapevoli che il suo talento può ancora fare la differenza con qualsiasi avversario. Contro i salentini non ci sembra dovrà affrontare la più ardua delle sfide e perciò siamo fiduciosi in una sua prestazione da assoluto protagonista.

Gabbiadini (Sampdoria): La punta blucerchiata non è sicuramente nella migliore delle sue stagioni, vista il disastroso campionato dei suoi, e le sue qualità si sono viste espresse solo in rade occasioni. C’è da dire però che quando sono spuntate fuori ne siamo rimasti nuovamente ammaliati e crediamo che possano tornare a emergere anche in questo finale di torneo. Contro il Torino sarà un match complicato ma proprio per la compattezza difensiva avversaria crediamo ci siano buone chance per i tiratori da fuori area, e l’ex Southampton è uno di questi.

Andrea Sanna

 

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video