Fantacalcio 2022/23 – 10° Giornata

In questo pre-mondiale incalzante, la Serie A ritorna in campo dopo le fatiche europee per la 10° giornata. Vediamo quali sono state le scelte di GP Report per instradarvi verso la vittoria al fantacalcio, nel momento in cui si delineano le ambizioni della stagione.

 

Portieri:

Onana (Inter): L’estremo difensore proveniente dall’Ajax è stato promosso a primo portiere dopo le deludenti prestazioni dell’esperto Handanovic e sembrerebbe non voglia farsi sfuggire quest’opportunità. Nelle prime uscite non ha sfigurato, nonostante qualche errore non determinante, e dovrà continuare così se vuole conquistarsi la fiducia dei sostenitori nerazzurri. Il match in casa con la Salernitana sembra perfetto per il suo intento e crediamo possa portare a casa la prima imbattibilità nel nostro campionato.

Vicario (Empoli): Il portierone ex Cagliari è stata la rivelazione tra i pali della scorsa stagione e anche quest’anno sta dimostrando tutto il suo valore. Le sue parate sono da grande campione e insieme alla sua fiducia sta crescendo anche l’autorevolezza di cui dispone per guidare la difesa. Nell’incontro apripista della giornata si troverà davanti il Monza al Castellani, una bella occasione per centrare la sua terza rete inviolata.

 

Difensori:

Gosens (Inter): L’esterno tedesco sta avendo difficoltà tra le fila dei nerazzurri e solo nelle ultime uscite Inzaghi sta pensando di metterlo titolare. Se pensiamo a ciò che ha dimostrato con la sua vecchia compagine bergamasca però, risulta strano questo declassamento e chiunque segua il nostro campionato sa ciò di cui è capace. L’occasione che gli verrà data con la Salernitana potrebbe essere decisiva per il proseguo della sua stagione e il suo momento di forma, dopo il goal al Barcellona in Champions League, ci fa pensare che non si farà sfuggire questa possibilità.

Mario Rui (Napoli): Il terzino portoghese sta conducendo un ottimo avvio di campionato, così come tutto il suo Napoli, e si sta rivelando spesso decisivo in fase offensiva. I tre assist già messi a segno sono la dimostrazione del suo momento che crediamo non sia ancora pronto ad affievolirsi. Il match con il Bologna non si prospetta così pericoloso e per questo ci aspettiamo una valutazione più che sufficiente a fine partita.

Hernandez (Milan): Il laterale rossonero non sta vivendo la sua miglior stagione dal punto di vista offensivo, appena un goal ed un assist finora, ma le sue prestazioni non sono mai state insufficienti. Quest’ultimo dato ci fa credere sia solo una coincidenza la sua poca prolificità in area avversaria e che presto possa tornare a far impazzire i suoi estimatori. La trasferta di Verona, contro una squadra che ha appena cambiato allenatore, può essere decisiva per segnare questo cambio di rotta e riportare Theo al centro dei cuori rossoneri.

Parisi (Empoli): Il laterale dei toscani si sta rivelando uno dei migliori difensori in chiave fantacalcistica, grazie ad una media voto impressionante. Solamente due insufficienza su nove partite disputate sono una statistica notevole per un componente del reparto arretrato di una “piccola” e il goal segnato avrà incrinato le amicizie di chi gli aveva dato fiducia. Contro il Monza ha la possibilità di continuare quest’avvio di livello con la prestazione convincente che crediamo disputerà.

 

Centrocampisti:

Koopmeiners (Atalanta): Il centrocampista olandese ha iniziato il campionato in maniera superlativa, diventando in qualche occasione il trascinatore dei bergamaschi. I quattro goal e un assist messi a segno nelle primissime uscite hanno fatto schizzare alle stelle le aspettative sul suo apporto in fase offensiva, tanto che in sede d’asta è stato valutato come un top di reparto. La sua centralità nella manovra lo rende imprescindibile nell’assetto di gioco di Gasperini e crediamo possa essere protagonista anche nel match con il Sassuolo. Da lui ci si aspetta almeno una valutazione sopra la sufficienza come nelle ultime apparizioni, con la speranza di vederlo sistemare il pallone dagli undici metri.

Politano (Napoli): L’esterno ex Sassuolo sta avendo parecchie possibilità in questa prima parte di stagione e fino a questo momento non ha deluso la fiducia di mister Spalletti. Le 3 reti siglate ne sono la dimostrazione e il suo incarico da rigorista è chiave, in una squadra votata all’offesa che crea tantissimi occasioni in area. Contro il modesto Bologna ci aspettiamo un’altra prestazione convincente, sperando venga accompagnata da un bel +3.

Pellegrini (Roma): Il capitano giallorosso ha vissuto inizi di campionato migliori, sia dal punto di vista fantacalcistico che strettamente sportivo, anche se nelle ultime uscite sta rilanciando le sue prestazioni. Due dei tre assist portati a casa fino a questo momento sono stati effettuati nelle ultime due gare e questo ci fa immaginare una condizione destinata a migliorare. I suoi fantallenatori aspettano che si faccia perdonare l’errore dal dischetto contro l’Empoli e il match con la Sampdoria può essere un terreno fertile per far si che accada.

Barak (Fiorentina): Il trequartista ceco si sta sacrificando molto per il gioco di Italiano, retrocedendo sulla linea dei centrocampisti e agendo in maniera meno offensiva a come eravamo abituati. Questo lo porta a non esprimere le sue doti migliori e i suoi voti dimostrano la sua non eccellenza in quel ruolo. Nell’ultimo match europeo ha però riassaporato la gioia del goal e chissà che questa rete non risvegli quell’istinto offensivo che ha ammaliato nelle stagioni passate. La gara contro il Lecce potrebbe essere teatro della sua rinascita, proprio come quei colori lo furono per lui qualche anno fa.

Agudelo (Spezia): Il trequartista colombiano sta vivendo un inizio di stagione completamente in ombra dove non sta riuscendo ad esprimere il suo potenziale. Le sue qualità si sono viste a sprazzi nelle stagioni passate ma comunque il suo estro riusciva ad impensierire la solidità difensiva di molte compagini. Ci risulta difficile credere che il suo talento sia svanito nei tre mesi estivi e per questo ci sentiamo di scommettere su di lui in questo weekend. La Cremonese è l’avversario perfetto da sfidare per riaffermarsi e rilanciare una stagione, per ora, da invisibile.

 

Attaccanti:

Martinez (Inter): Il Toro è stato il trascinatore del reparto offensivo nerazzurro nelle primissime uscite, salvo poi trovare difficoltà a incidere negli appuntamenti con il goal più recenti. Le sue qualità restano indubbie e sono in pochi a potersi paragonare a lui nel nostro campionato. Contro un avversario abbordabile come la Salernitana può ritrovare la via del goal e riprendere quel ritmo da fenomeno che gli si addice.

Abraham (Roma): La punta inglese non sta riuscendo a dare continuità alle sue prestazioni in questa prima parte di stagione, oscillando continuamente tra il bonus e l’insufficienza. La condizione non è delle migliori ma con il passare delle partite nelle gambe siamo fiduciosi che possa tornare quello della passata stagione. L’infortunio di Dybala inoltre lo responsabilizza a rendersi maggiormente protagonista nell’attacco giallorosso e il suo rendimento fantacalcistico potrebbe essere una bomba pronta a esplodere. I primi ticchettii del timer ci auguriamo di sentirli già nel match con la Sampdoria, in una gara che si prospetta in discesa.

Jovic (Fiorentina): La punta viola ha deluso le aspettative di tutti coloro che ci hanno puntato forte in sede d’asta a causa di un rendimento a dir poco imbarazzante. Dopo la rete della prima giornata, infatti, sono arrivate solo insufficienze, salvo un sei stiracchiato e due partite in cui non ha nemmeno visto il campo, e diciamo che coloro che prima lo stimavano sono diventati i suoi più grandi hater. La rete messa a segno in Conference League fa però ben sperare in una sua ripresa e crediamo che possa aver riattivato quell’istinto dell’attaccante che viene fuori solo quando si mette la palla oltre la linea. Contro il Lecce può tornare ad essere grande e iniziare il percorso di ammenda nei confronti di coloro che hanno avuto fiducia in lui.

Nzola (Spezia): L’attaccante franco-angolano si sta mantenendo sui ritmi che ci si aspettava anche in questa stagione e i 3 goal messi a segno sono un buon bottino per una punta da sesto slot. Le sue prestazioni non sono di certo continue e costanti ma quando c’è da metterla dentro si fa trovare spesso pronto. In un match che si prospetta equilibrato e confusionario come quello con la Cremonese può essere decisivo e crediamo possa essere uno dei marcatori presenti sul tabellino.

 

Andrea Sanna

 

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video