Fantacalcio 2021/22 – 28° Giornata

Portieri:

Szczesny (Juventus): Il portierone polacco è un veterano del nostro campionato ed in questa stagione, nonostante qualche disattenzione di troppo nelle ultime uscite, si sta comportando parecchio bene rischiando di impensierire il suo record di porte inviolate tra le fila dei bianconeri. Mancano solo due partite senza subire goal per stabilire un nuovo primato e una di queste potrebbe essere già quella di domenica con lo Spezia. L’avversario ligure non sembra troppo spaventoso e il +1 a fianco del voto dell’ex Arsenal è abbastanza probabile.

Vicario (Empoli): L’estremo difensore dei toscani è una delle sorprese del campionato e, nonostante la sua squadra si trovi in una situazione di estrema difficoltà già da un bel po’ di tempo ormai, si sta mettendo in mostra in ogni incontro. Le sue parate sono state fondamentali per gli obiettivi del team e lo dovranno essere ancora se ci si vuole salvare con calma. Una prima opportunità arriva già domenica contro il Genoa, in un match chiave per il discorso salvezza.

 

Difensori:

Molina (Udinese): Il terzino dei friulani sta disputando un campionato su buoni livelli, riuscendo ad essere incisivo soprattutto nella fase offensiva. Fino a questo momento, infatti, ha già siglato quattro goal e un assist, mica male per un difensore. Le sue doti gli permettono di essere pericoloso sempre e per questo crediamo che possa essere uno dei protagonisti nel match contro la Sampdoria di domani pomeriggio, in un incontro che potrebbe definitivamente evitare alla vincitrice di essere riacciuffata nel mulinello della lotta salvezza.

Darmian (Inter): Il terzino italiano aveva iniziato benissimo il campionato, riuscendo a ritagliarsi tanto spazio nelle scelte di Inzaghi e relegando spesso il neoacquisto Dumfries in panchina, salvo poi perdere gerarchie dopo l’infortunio e ritrovarsi costretto ad entrare in campo solo per piccoli spezzoni. Stasera non dovrebbe essere così, visto che tutti lo danno per titolare, e contro un avversario modesto come la Salernitana siamo convinti che possa fare più che bene per riconquistarsi la fiducia del suo mister e dei suoi compagni.

Bremer (Torino): Il centrale difensivo brasiliano è uno dei migliori in quel ruolo del nostro campionato e se i suoi posseggono la quarta difesa meno battuta del torneo gran parte del merito va dato anche al suo impegno. La sua sola presenza serve a tenere incollati i compagni di reparto e a farli rigare dritti, in una difesa marchio Juric che ha trovato il suo punto di riferimento. Dal punto di vista delle realizzazioni, l’ex Atletico Mineiro è a quota due goal e un assist e vuole continuare a migliorare. Contro il Bologna avrà la possibilità di farlo e siamo più che convinti che a fine partita otterrà un buon voto per aver disinnescato la punta degli emiliani.

Pellegrini L. (Juventus): L’esterno italiano sta riuscendo a ritagliarsi un po’ di spazio tra le fila bianconere, a causa della condizione imbarazzante di Alex Sandro, e quando è stato chiamati in causa non ha mai sbagliato nulla di così grave. Il suo impegno è tangibile e si vede che vuole fare bene con una maglia così prestigiosa per lui addosso. Contro lo Spezia dovrebbe partire titolare e chissà che non possa mettere al centro il pallone giusto per la realizzazione di un suo compagno.

 

Centrocampisti:

Barella (Inter): Il centrocampista nerazzurro sta vivendo una stagione da assoluto protagonista che lo ha reso uno dei motivi cardine del perché la sua squadra si stia giocando lo scudetto anche quest’anno. La sua foga e la sua qualità a centrocampo creano un mix perfetto con i compagni di reparto e questo non può che far bene al meccanismo creato da Inzaghi. In ambito fantacalcistico sta riuscendo anche a gestire le tante ammonizioni che ne caratterizzavano il rendimento e grazie ai due goal e sette assist messi a segno finora non si può dire che non sia un buon centrocampista titolarissimo da acquistare. Stasera contro il fanalino di coda Salernitana avrà la possibilità di colpire ancora, in un match sulla carta facile che ha però riservato sorprese a tante grandi squadre.

Traore (Sassuolo): Il centrocampista ivoriano è in un ottimo momento di forma dopo un totale di campionato che potremmo definire sui suoi livelli. Dopo una partenza illusoria, la sua fiamma si è spenta per parecchio tempo salvo poi riaccendersi tre giornate fa. Da quella partita ha siglato due goal e un assist e siamo certi che voglia sfruttare questa grazia per più tempo possibile. Il Venezia ha tutte le carte in tavola per essere la sua nuova vittima, nonostante il risultato del match non sia così scontato.

Locatelli (Juventus): L’ex Sassuolo si sta trovando parecchio bene tra le fila bianconere e nella sua prima stagione a Torino si sta dimostrando un ottimo comprimario al servizio della squadra. Il suo rendimento è stato difficilmente negativo e anche quando si è trovato in difficoltà non ha mai combinato nulla di grave. I suoi tre goal e due assist sono oro che cola per un giocatore non molto offensivo come lui e i suoi fantallenatori se li godono tutti. Domenica potrebbe arrivare il quarto sigillo contro uno Spezia che difficilmente parte con i favori del pronostico.

Pereyra (Udinese): El Tucu è stato una cocente delusione in questa stagione visto che l’infortunio che lo ha colpito alla fine di novembre lo ha tenuto lontano dal rettangolo di gioco fino a fine febbraio. Viste anche queste premesse, il suo bottino di bonus è parecchio al di sotto di ciò che i fantallenatori si aspettavano ad inizio anno e per questo dovrà rimediare nella stagione restante. Nello scorso match si è guadagnato un +1 da assist e crediamo che possa bissare il bonus anche contro la Sampdoria. L’ex Watford può essere l’attore protagonista del match.

Lukic (Torino): Il trequartista granata si sta trovando parecchio bene sotto la guida di Juric e il suo rendimento a centrocampo è fondamentale per la buona riuscita delle trame offensive piemontesi. Nonostante ciò, il suo rendimento fantacalcistico ha lasciato un po’ a desiderare, visto il solo goal portato a casa insieme ai quattro assist, e crediamo che possa dare ancora qualcosa nell’ultimo spezzone di campionato. Contro il Bologna potrebbe essere un’occasione propizia, visto il momento di forma non esaltante degli avversari e le loro difficoltà in fase difensiva.

 

Attaccanti:

Dzeko (Inter): Il bosniaco era partito fortissimo tra le fila nerazzurre salvo poi attestarsi su livelli più normali con il passare del tempo, vista anche la sua età. Nonostante questo calo, fino ad ora ha portato a casa ben dieci goal e tre assist e siamo certi che potrà e vorrà migliorarsi nelle restanti partite in corso. L’obiettivo di portare i milanesi al secondo scudetto consecutivo è ancora realizzabile e siamo certi che il bosniaco voglia essere uno dei fautori del successo, con una cavalcata finale che può iniziare già dal prossimo match contro il fanalino di coda Salernitana. Da lui ci si aspetta l’undicesimo sigillo in un match che si prospetta palesemente a senso unico.

Pinamonti (Empoli): La punta italiano scuola Inter si sta trovando da favola in Toscana e sembra aver trovato la sua orbita in cui esprimere tutto il suo potenziale, come non era successo nelle precedenti esperienze nelle squadre della massima serie. Con nove realizzazione e un’assistenza è nel bel mezzo della sua migliore stagione e siamo certi che voglia continuare a migliorarla. Avrà la possibilità di farlo domenica nel match contro il Genoa, sua ex squadra in cui probabilmente si è trovato meglio, in un incontro cardine per la salvezza e per il futuro del classe ’99.

Scamacca (Sassuolo): L’attaccante italiano è uno dei giovani prodigio che stanno esplodendo in questa stagione e il suo rendimento tra le fila dei neroverdi si sta rivelando a dir poco sensazionale. I dieci goal messi a segno fino ad ora gli sono già valsi gli occhi puntati delle grandi squadre e l’interesse della nazionale. Per convincerli tutti del suo valore bisogna continuare su questa strada e la prossima tappa in cui raccogliere altri fruttuosi bonus sarà il match con il Venezia di domenica. Da lui ci sia aspetta un goal a tutti i costi contro un avversario molto modesto come quello lagunare.

Brekalo (Torino): L’attaccante croato granata si sta comportando molto bene alla sua prima esperienza in Italia e in qualche occasione ci ha fatto vedere anche qualche colpo di classe da giocatore di categoria superiore. Il suo rendimento da umile seconda punta è di sei goal all’attivo e siamo certi che con un po’ di fortuna questo numero possa arrivare in doppia cifra entro la fine della stagione. Per arrivare a questo obiettivo si può partire subito con il Bologna, in un match tra due squadre non in formissima che sarà probabilmente vinto dalle individualità.

 

Andrea Sanna

 

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video