Consigli Fantacalcio – 21° giornata

Fantacalcio 21° giornata

Una volta terminata anche la sessione di mercato invernale, si iniziano a fare i conti con la realtà della seconda metà di stagione e con le scelte fatte in sede d’asta. A iniziare questo cammino nella seconda parte del campionato c’è la 21° giornata e GP Report è pronta come sempre a svelarvi i campioncini che secondo noi faranno la differenza questo weekend!
 

Portieri:

Meret (Napoli): L’estremo difensore partenopeo si sta esprimendo su livelli ottimi e ha finalmente trovato quella sicurezza che è mancata a sprazzi nei campionati passati. Neanche l’arrivo di un portiere esperto come Sirigu sembra smuovere di niente la sua affermazione e la sua leadership difensiva è encomiabile. Contro lo Spezia i grattacapi dovrebbero essere limitati e per questo ci sono buone possibilità che porti a casa l’imbattibilità.

Provedel (Lazio): Una delle rivelazioni tra i pali di questa stagione è sicuramente il portiere biancoceleste, che soprattutto nella prima parte si è dimostrato un terminale affidabile ogni qualvolta è stato chiamato in causa. Nella prossima contro il Verona non dovrebbe avere grossi problemi e per questo crediamo possa portare a casa un’ottima valutazione.

 

Difensori:

Smalling (Roma): Il centrale inglese è il vero pilastro della difesa capitolina, grazie alla sua abilità di guidare i compagni ed essere decisivo quando serve. La considerazione dei suoi tifosi parla chiaro e i tre goal messi a segno fino ad ora gli hanno fatto conquistare posizioni di vertice nel cuore dei suoi fantallenatori. Contro l’Empoli avrà il compito di fermare un attacco toscano insidioso ma crediamo possa riuscire a prevalere, con il suo colpo di testa da palla inattiva sempre pronto a colpire.

Carlos Augusto (Monza): Il terzino della neopromossa sta letteralmente spaccando le gerarchie difensive fantacalcistiche e il suo successo lo ha portato ad essere la scommessa riuscita di tanti early adopters. Le sue qualità di spinta hanno già fruttato quattro goal e due assist ed è sempre presente nelle azioni offensive dei suoi. Nel match casalingo con la Samp può imporsi tranquillamente sulla fascia e siamo convinti avrà buone possibilità per mettersi in mostra.

Mario Rui (Napoli): Il terzino portoghese si sta esprimendo ai massimi livelli della sua carriera e se i partenopei stanno svolgendo una stagione così superlativa è anche merito suo. L’impegno e l’esperienza messa in gioco fino ad ora hanno portato già 5 assist e una media voto da top di reparto. Contro il modesto Spezia avrà modo di mettersi in mostra, con la possibilità che uno dei suoi suggerimenti si trasformi in rete.

Dimarco (Inter): Il terzino nerazzurro si è conquistato la titolarità a colpi di prestazioni e sudore, coadiuvato da una tecnica che non lo abbandonerà mai. Il suo apporto offensivo si è attestato a 3 goal e 2 assist per ora ma siamo certi aumenterà da qui a fine stagione. Se dovesse salire già nel prossimo match, il derby contro i nemici rossoneri, entrerebbe nell’olimpo nerazzurro. Secondo noi può essere determinante anche in un match del genere, viste le difficoltà su quella fascia dei cugini.

 

Centrocampisti:

Kostic (Juventus): L’esterno bianconero ha avuto qualche difficoltà a mettersi in mostra in questa prima metà di stagione, complice anche la situazione terribile in cui naviga la sua nuova squadra. Nonostante ciò, le sue qualità sono emerse a sprazzi e messo nelle condizioni giuste è riuscito ad essere davvero pericoloso. Un goal e cinque assist non sono un bottino malvagio e con il ritorno di Vlahovic potrebbe riformarsi la sinergia vista nelle prime uscite. Contro la modesta Salernitana può essere il match della svolta, sperando suggellato da almeno un assist dell’ex Frankfurt.

Felipe Anderson (Lazio): Il brasiliano sta vivendo una seconda giovinezza da quando è stato sfruttato come sostituto di Immobile, ritrovando un feeling con il goal che non aveva da tempo immemore. I sei goal e due assist, tre nelle ultime quattro, lo hanno catapultato tra i top del fantacalcio ma il ritorno di Immobile potrebbe attenuare questo exploit. Contro il Verona avrà una delle ultime possibilità di giocare davanti e siamo certi che cercherà di convincere in tutti i modi il mister a dargli qualche chance anche dopo il ritorno del napoletano.

Vlasic (Torino): Il trequartista dei granata si è messo in mostra soprattutto all’inizio della stagione, grazie a dei ritmi di gioco che lo stesso Juric ha definito di altra categoria, ma nell’ultimo periodo ha un po’ perso la bussola. Nelle ultime uscite le sue prestazioni sono state un po’ altalenanti ma con i nuovi innesti e l’inizio della seconda parte crediamo possa tornare ai livelli settembrini. Contro l’Udinese non sarà semplice ma la crisi friulana apre la possibilità a papabili sorprese, con un goal che è sempre nell’aria.

Kvaratskhelia (Napoli): L’esterno georgiano si è dimostrato fino a questo momento il valore aggiunto di questo Napoli così incredibile. La sua classe e imprevedibilità lo rendono sfuggente e sempre innovativo, risultando una vera spina nel fianco per qualsiasi difesa lo abbia affrontato. Il suo momentaneo bottino si attesta sui 7 goal e 8 assist ma crediamo che ci sia ottime possibilità di raggiungere la doppia cifra in entrambe le statistiche. Contro lo Spezia si prospetta un match in discesa e un bonus dall’ex Shaktar è quasi preteso.

Ciurria (Monza): il trequartista dei biancorossi è stato uno dei pezzi pregiati del mercato di riparazione in tante leghe, anche se più per mancanza di alternative che per la speranza d’incidenza sul futuro fantacalcistico. Nella sua prima stagione nel massimo campionato italiano ha già collezionato 3 goal e 4 assist, aiutando il Monza in questa, fino a questo momento, gloriosa prima stagione. Contro la Sampdoria potremmo assistere ad un match in favore dei padroni di casa lombardi, con il classe ’95 protagonista dell’incontro.

 

Attaccanti:

Vlahovic (Juventus): La punta su cui tutti avrebbero scommesso la casa ad inizio stagione sta vivendo il periodo peggiore della sua giovane carriera. Le insicurezze e i problemi fisici non gli hanno permesso di esprimersi al meglio e la delicatissima situazione della Juventus non è stata di certo una mano d’aiuto per lui. Ora però ha la responsabilità di dimostrare il suo valore se non vuole esser schiacciato dalle pressioni e il ritorno dall’infortunio determinerà il suo stato d’animo per il resto della stagione. Contro un avversario sulla carta parecchio abbordabile come la Salernitana, ci si aspetta un ritorno dal primo minuto con il botto.

Nico Gonzalez (Fiorentina): L’esterno viola è stato fuori per larga parte della stagione ma al suo ritorno è stato subito determinante. Due dei tre goal realizzati fino ad ora sono stati messi a segno nelle ultime quattro giornate e il suo momentum non da segni di estinguersi a breve. Contro il Bologna avrà sicuramente occasione di mettersi in mostra, sperando continui a farsi perdonare dai fantallenatori che lo hanno aspettato per tutta la prima parte.

Hojlund (Atalanta): La giovane punta atalantina ha sorpreso tutto nella sua prima stagione in A, andando a formare insieme a Lookman una delle coppie più letali del campionato. La sua prestanza fisica e il suo senso del goal lo hanno fatto schizzare nelle gerarchie di Gasperini, che ha messo da parte persino il pupillo Zapata per dargli spazio. Contro il Sassuolo potrà avere un impatto devastante se gli lasceranno spazio, migliorando con tutta probabilità il suo già ottimo bottino parziale.

Mota (Monza): La punta classe ’98 si sta esprimendo bene nella sua prima stagione in Serie A, vista anche la grande sinergia che aumenta all’interno di tutta la sua squadra di giornata in giornata. La sua incidenza in zona goal e niente male e le sue caratteristiche faranno gola a parecchie squadre medie nel corso della prossima estate. Nel prossimo match contro la Sampdoria potrà mettersi in mostra e accrescere ancora di più la sua considerazione nel panorama calcistico nostrano.

Andrea Sanna

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video