Consigli Fantacalcio 2022/23 – 30° giornata

Nel bel mezzo delle fasi finali delle coppe europee, che stanno fortunatamente impegnando parecchie squadre del nostro campionato, la Serie A torna in campo per la 30° giornata. Cercando di districarsi tra scelte tattiche e turnover, vediamo quali giocatori ha individuato la redazione di GP Report per farvi eccellere fantacalcisticamente.

 

Portieri:

Provedel (Lazio): L’estremo difensore dei biancocelesti si sta conquistando il riconoscimento di tutti gli appassionati di calcio a ottimo interprete del ruolo, grazie a delle prestazioni sempre entusiasmanti. Le sue parate hanno fatto la fortuna della squadra capitolina in questo magico anno e le diciassette reti inviolate conquistate finora ne sono una testimonianza lampante. Il match che lo attende contro il modesto Spezia si preannuncia come un accessibile occasione per migliorare il record e avviarsi verso un finale di campionato degno di questa Cinderella story.

Milinkovic-Savic (Torino): Il portierone dei granata ha fatto vedere anche in questa stagione la sua grande personalità alla guida del reparto difensivo, che è diventato uno dei più ostici da sfidare dell’intero torneo. La sua abilità gli è valsa già sette clean sheet e crediamo che il match contro la Salernitana che lo attende sia l’occasione per abbassare nuovamente la saracinesca, specialmente dalle mura amiche.

 

Difensori:

Bremer (Juventus): Il centrale bianconero si è ripreso la stima e la fiducia dell’opinione pubblica calcistica dopo un inizio bianconero non troppo convincente e si trova in un momento di forma davvero ottimo. Nelle ultime volte in cui è andato a voto, ha sempre preso la sufficienza, se non di più, oltre a aver ritrovato anche il fiuto del goal. Con questi presupposti possiamo guardare con fiducia al suo prossimo impegno con il Sassuolo, nella speranza che possa svettare più alto di tutti su una situazione da palla inattiva.

Casale (Lazio): Il centrale biancoceleste si è preso la scena difensiva alla prima stagione nella capitale e con il suo lavoro silenzioso e preciso sta inanellando un’altra grande stagione. La sua duttilità lo rende la pedina perfetta per i piani di Sarri e questo gli ha permesso di affermarsi come titolare inamovibile in questa gloriosa stagione. Contro lo Spezia non lo immaginiamo in particolare difficoltà e chissà che non riesca a ripetersi in fase realizzativa come ha fatto già una volta in questa stagione.

Kim (Napoli): Il centrale coreano è esploso alla sua prima stagione con la maglia azzurra e in men che non si dica si è inserito nella discussione per il miglior centrale del campionato. La sua bravura nel leggere le situazioni, unita a un’ottima prestanza fisica e un senso del goal mai domo, lo hanno fatto diventare il preferito di Spalletti, che purtroppo non lo potrà usare nel ritorno di Champions contro il Milan. Per questo motivo siamo certi che vorrà incidere in campionato contro il Verona, in una partita da vincere anche per dare morale ai suoi dopo l’infelice risultato dell’andata.

Ebuehi (Empoli): Il terzino nigeriano si sta comportando parecchio bene in una squadra come l’Empoli, che in questa stagione ha avuto più di un momento buio. Le sue prestazioni difficilmente deludono, dato anche il 5,5 di voto come voto più basso, e la sufficienza non è arrivata solamente in quattro uscite quest’anno, un dato importante se si conta le tante partite insormontabili giocate dai suoi. La sua propensione offensiva poi lo rende sempre un po’ più appetibile dei suoi compagni e chissà che non possa tornare alla rete già nel prossimo turno, quando si troverà di fronte il fanalino di coda Cremonese.

 

Centrocampisti:

Luis Alberto (Lazio): Il mago biancoceleste è particolarmente ispirato in quest’ultimo periodo e sta distribuendo giocate di classe sopraffina che ricordano il suo periodo migliore nella squadra di Lotito. Chi l’ha imparato ad amare nelle scorse stagioni sta finalmente rivedendo il grande giocatore che spaccava le partite e siamo certi che anche lui voglia continuare su questi ritmi per l’obiettivo secondo posto della sua Lazio. Un altro tassello verso il traguardo può essere raggiunto già questo weekend contro uno Spezia che non parrebbe avere i mezzi necessari a fermare gli incantesimi del mago spagnolo.

Mhkitaryan (Inter): Il trequartista armeno sta confermando la grandissima classe che lo contraddistingue anche in questa stagione, adattandosi all’ennesima mutazione di ruolo che gli viene richiesta nel giro di pochi anni. Gli oneri difensivi che gli sono stati affidati non l’hanno scoraggiato e anzi si sta esibendo in prestazioni di recupero sempre più complicate. Il suo peso offensivo è poi noto a tutti e crediamo possa avere occasione di brillare nel match con il Monza che è alle porte, anche e soprattutto per bissare il successo dell’andata di Champions e arrivare al ritorno con il morale alle stelle.

Saelemaekers (Milan): L’esterno belga ha trovato sempre meno spazio nelle scelte di mister Pioli e con il passare delle settimane le sue apparizioni dal primo minuto sono state sempre più rade. Negli ultimi tempi però, quando è subentrato, non ha fatto male e nel trionfo con il Napoli ha trovato un goal che ha instaurato un piccolo dubbio nella coscienza di tutti quelli che lo avevano dato già per bidone. Contro una formazione a cui piace giocare come il Bologna avrò l’occasione di partire dal primo e muoversi negli spazi, cercando di trovare quel bonus che possa aumentare le perplessità sulla sua valutazione.

Politano (Napoli): L’ala dei partenopei non ha brillato particolarmente in questo campionato, nonostante la stagione magnifica dei suoi, ma si è messo a disposizione della causa con umiltà e spirito di sacrificio. Nonostante il minutaggio non eccelso, quando è stato in campo si è sempre impegnato per dare il meglio e crediamo che i numeri non rendano giustizia alla sua grande abnegazione. Contro il Verona dovrebbe riuscire ad avere un posto da titolare e crediamo che voglia sfruttare l’opportunità facendo una grande partita, e magari facendo salire l’indecisione di Spalletti per concederli più spazio anche nel ritorno di Champions League.

Vlasic (Torino): L’arciere dei granata era partito a cannone nella sua prima esperienza in Italia, salvo poi calare vistosamente di prestazioni e rendimento man mano che le giornate passavano. I quattro goal e due assist messi a segno sono arrivai tutti nelle prime quattordici giornate del torneo e questo calo sta gravando anche sul suo morale. Contro una formazione abbordabile come la Salernitana potrebbe avere abbastanza spazio per colpire e crediamo che possa essere i giusto punto di partenza per concludere la stagione come l’aveva iniziata.

 

Attaccanti:

Immobile (Lazio): L’attaccante italiano per eccellenza di questi ultimi anni sta avendo parecchie difficoltà in questo campionato, a causa di una serie d’infortuni che non gli hanno consentito di esprimersi su alti livelli con continuità, e fantacalcisticamente è una delle delusioni della stagione. Nonostante le aspettative deluse, è riuscito a siglare comunque 9 goal e 3 assist e il suo valore nel periodo di piena salute è rimasto praticamente immutato. Dopo qualche partita di rodaggio, il prossimo match con lo Spezia potrebbe essere quello in cui lo ritroveremo completamente ristabilito e per questo crediamo che possa essere tra i protagonisti dell’incontro, visto l’ottimo momento dei suoi e i limiti tecnici degli avversari.

Belotti (Roma): Il Gallo si è messo completamente a disposizione di Mourinho in questo campionato, accettando senza polemiche il minutaggio ridotto e le tante partite passate in panchina. Nonostante l’impegno, i risultati stanno tardando ad arrivare e non ancora riuscito a trovare un bonus fino a qui. Gli infortuni dei compagni d’attacco dovrebbero però dargli occasione di giocare maggiormente e per questo crediamo che, in un momento delicato come quello che stanno vivendo i suoi, possa rivelarsi una risorsa importante. Già contro l’Udinese crediamo possa fare molto bene e ci auguriamo sia la partita adatta a fargli interrompere l’infausto digiuno.

Raspadori (Napoli): Il giovane attaccante dei partenopei si era messo in mostra nella prima metà di campionato, con delle prestazioni spesso eccellenti, salvo poi vedere le sue presenze sempre più centellinate prima di fermarsi per un po’ a causa di un infortunio. L’emergenza offensiva napoletana però l’ha riportato subito al centro dell’attenzione e contro il Verona dovrebbe trovare la sua nona presenza da titolare in stagione. In un match da vincere per riaccendere il morale, l’imprevedibilità dell’ex Sassuolo potrebbe farla da padrona, consegnando ai suoi un ennesimo pezzettino di scudetto.

Ceesay (Lecce): L’attaccante dei salentini era stata una delle rivelazioni delle prime giornate, guidando i suoi a un inizio molto positivo al ritorno nella massima serie. Con il passare delle settimane però il suo rendimento è calato di pari passo con quello dei suoi compagni ed è stato lontano dal bonus per un bel periodo. Negli ultimi match sembra, però, essersi riacceso e quando gli viene lasciato un po’ di spazio si inventa sempre qualcosa di interessante. Contro una formazione abbordabile come quella doriana, i suoi devono raccogliere assolutamente dei punti utili per la salvezza e crediamo che il gambiano possa essere il condottiero adatto a raggiungere il risultato.

Andrea Sanna

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video