Cristian Mannu – Il mondo narrativo è Mannu

Il viaggio narrativo di Cristian Mannu tra donne, relazioni e Rivelazioni. Scopri l’Universo Femminile e le Connessioni Tra i Suoi Romanzi!

Cristian Mannu nasce nel 1977 immerso nei colori e nei profumi della suggestiva Cagliari. Laureando in Filologia italiana, ha studiato al Liceo Ginnasio “Siotto Pintor”, lo stesso che ha dato i natali a illustri penne come Sergio Atzeni, Francesco Abate e Flavio Soriga.

Cristian è un padre e un viaggiatore incallito per le strade della Sardegna. Unisce al suo estro creativo un lavoro che potremmo descrivere come “ordinario” in un istituto di credito alla sua vera passione: raccontare storie spettacolari.

Il romanzo d’esordio, “Maria di Isili”, si è aggiudicato il prestigioso premio Calvino nel 2015, ha ottenuto riconoscimenti importanti come il premio della Fondazione Megamark e si è classificato tra i finalisti al Berto, al Dessì e al premio Opera Prima 2016.

In poco tempo, “Maria di Isili” ha saputo conquistare sia l’approvazione dei critici che il favore del pubblico, un risultato che Cristian Mannu non avrebbe mai pensato possibile. Tuttavia, nella sua vita personale, nulla è mutato, rimanendo fedele a se stesso e alla sua realtà di sempre.

Passano poi sei anni è nel 2022 arriva “Ritratto di donna”.

Il libro “Ritratto di donna” trae origine da “Maria di Isili”. Maria infatti compare anche in quest’ultima opera, seppur con un ruolo più marginale. Un personaggio che nel primo romanzo veniva soltanto menzionato è ora diventato una delle due figure centrali in questo nuovo racconto.

Nei due libri c’è un’intera frase identica – una scelta molto particolare – ma non ve la svelo ovviamente a voi la scoperta. Le due opere condividono anche un altro dettaglio: una palazzina verde nella periferia di Cagliari, dimora dei protagonisti di entrambe le narrazioni, una struttura reale. 

Curiosi?

Una tra le tante cose che mi piacciono di Cristian è che le protagoniste di entrambi i suoi libri sono donne. Dice di essere attratto dall’universo femminile di trovare stimolante esplorare ciò che è meno familiare come per esempio il legame madre-figlia che rappresenta un serbatoio inesauribile di scoperte per lui.

Fin da quando piccolo, osserva con attenzione la sorella e la madre, cercando di comprendere i segreti di un legame che gli appare intimo e complesso, ancor più del suo  rapporto con entrambe. Ora da padre di due figlie adolescenti scopre nuovi aspetti, consapevole che non potrà mai veramente comprendere appieno cosa significhi essere figlia o madre.  Scrivere, dice lui, lo ha aiutato a immedesimarsi, avvicinarsi il più possibile a questa realtà e a consolidare un legame più profondo con le sue figlie.

Cristian Mannu è un narratore di storie avvincenti, intreccia l’anima della Sardegna con una prosa incantevole. Ogni parola, svela segreti nascosti e le sue storie sono finestre aperte su mondi emozionanti e complessi, un viaggio che porta i lettori in un turbinio di sentimenti e avventure. Mannu, con la sua penna magica, incanta, intriga e lascia un’impronta indelebile nel cuore di chiunque abbia la fortuna di sfogliare le pagine dei suoi libri.

A presto per altri tasinanta,

La Bovati

GUARDA ANCHE

Riproduci video