Chiara Vigo – La Seta del Mare Nostrum

Le sue mani custodiscono l’oro del mare, la seta preziosa che tutti noi dovremmo preservare per proteggere noi stessi.

 

La prima volta che andai a Sant’Antioco, facendo una passeggiata tra le viuzze dell’incantevole paese, mi dissero che lì, in quella via c’era la sua stanza, quella di Chiara Vigo, Il Maestro del bisso. Non avevo mai sentito parlare di bisso e nemmeno quel nome e cognome mi diceva qualcosa, ma ho trovato particolare il coniugare il maschile a un nome femminile e poi, la seta del mare, il bisso, cos’era?

 

Così ho scoperto il mondo di Chiara Vigo e della lavorazione di quel tessuto proveniente dal mare. Tradizione di tessitura millenaria quella del bisso. Il Maestro, Chiara Vigo, è l’unica depositaria conosciuta nel Mediterraneo e senza pretesa di esaustività, nel mondo.

Partiamo dalla fibra che la Pinna Nobilis, mollusco marino simile a una cozza per intenderci, produce. Del bisso, chiamato seta del mare, si hanno testimonianze risalenti addirittura ai fenici e anche egizi: qualcosa di veramente prezioso.

 

Poi c’è Chiara, a oggi l’unico Maestro di bisso al mondo. Eredita dalla nonna Leonilda Mereu questa antichissima tradizione di famiglia e sebbene da diplomata potesse fare mille lavori, Chiara dedica il suo essere all’oro del mare. Grazie alla nonna, donna straordinaria, che i racconti descrivono addirittura completamente vestita per raccogliere in mare in qualsiasi stagione, il prodotto del mollusco, l’avvicina a questa cultura autentica.

 

I lavori di Chiara sono delle tessiture tradizionali: uccelli, leoni, pavoni.

La pazienza e la dedizione di Chiara Vigo sono immense. La sua produzione di tappeti e arazzi, impreziositi dall’oro del mare e il suo studio della fibra, dell’ambiente acquatico sono densi di sacrifici. Dalla nonna Leonilda impara l’utilizzo dei coloranti naturali: il melograno, l’elicriso, il mirto.

Chiara prende il posto di sua nonna: artigiana, tessitrice, maestro del bisso. La sua stanza a Sant’Antioco è sempre aperta, perché il bisso è di tutti e tutti devono conoscere questa straordinarietà.

 

“Il bisso non si vende e non si compra. Le opere in seta del mare possono solo essere donate o ricevute. Un Maestro di bisso vive di offerte.” Questo il suo spirito da qua si comprende il suo stile di vita e il Chiara Vigo pensiero.

 

Contro speculazioni o sfruttamento.

“Impari l’uomo-dice Chiara- a godere dei doni della natura a disposizione di tutti e per tutti “.

Chiara Vigo non è solo un maestro che tesse quanto di più prezioso il mare regala, ma è anche la sua protettrice assoluta e ci vuole insegnare qualcosa di più grande.

 

Donna dallo sguardo forte e fiero.

Numerosi sono i suoi appelli affinché nasca un’area marina protetta nella zona sud, per preservare il Pinna Nobilis, il mollusco dichiarato animale in via di estinzione e protetto dal 1997, che da origine all’oro nelle mani di Chiara. Fatica, il Pinna Nobilis, soffre anche per i costanti inquinamenti chimici degli allevamenti della zona e va salvaguardato. Chiara, con la sua attività fa anche questo.

Il maestro, Chiara Vigo, nasce a Calasetta il 1° febbraio 1955. Vive tutt’ora a Sant’Antioco dove riceve, turisti da tutto il mondo che curiosi (molto più di noi sardi ammettiamolo) vogliono conoscere quanto di prezioso c’è nelle sue mani, ma anche e soprattutto nella sua anima di protettrice.

 

LaBovati

LaBovati

LaBovati è una e trina. Scrive per conto della sua FrangiArmata di parole e idee. Ama le rotture di schemi, meno quelle di scatole. Racconta da (scegliete voi un anno) i celeberrimi #tasinanta delle persone

GUARDA ANCHE

Riproduci video