Alessandro Masala – Breaking Italy, breaking news

Youtuber, giornalista reale e comunicatore, Alessandro Masala è Shy. Conduce da anni Breaking Italy per stimolare un pensiero critico in chi lo segue, è sbarcato a teatro e nel regno dei podcast, ma la sua base resta Cagliari.

 

Come fare per restare sempre aggiornati su notizie di politica, cronaca dal mondo e attualità?

Il consiglio è quello di seguire Shooter Hates You, o più semplicemente SHY, acronimo dello YouTuber cagliaritano Alessandro Masala, famoso sul web per essere il creatore, editore e conduttore di Breaking Italy.

 

Il canale Youtube Breaking Italy nasce nel 2011 e lui, Alessandro Masala in arte Shy, inizia da solo. Fa davvero tutto lui dalla ricerca di notizie a montaggio e video making.

Sono passati anni e Breaking Italy, con quella scritta in blu sullo sfondo e centrale, è stato solo l’inizio di qualcosa di più grande, che si è evoluto -e continua a farlo- nel campo della comunicazione e dell’informazione.

 

Alessandro nasce a Cagliari, nel “lontano” 1984: fin da quando era piccolo cresce in un ambiente “politico” più che d’informazione pura, che in qualche modo gli darà un imprinting. Cresce e in lui c’è un risveglio politico e un forte interessamento alle news.

Arriva Breaking Italy all’età di 25 anni e oggi -che ne ha 39- la famiglia si è allargata (non solo perché è papà). Ora non è solo, c’è una redazione vera e propria, oltre che collaborazioni dentro e fuori dall’Isola.

Sceglie di rimanere a Cagliari perché gli piace la community, perché la città è casa, è cuore ed è piacevole da vivere. Concretamente la redazione e lui possono portare avanti i progetti dall’Isola.

La voglia di svilupparsi è forte e se servirà, per seguire più efficacemente le notizie e i progetti, Breaking Italy avrà anche succursali, ma con il cuore rosso blu a Casteddu. In fondo non siamo così isolati, in un’ora di aereo stiamo a Milano.

 

Da qualche anno Shy ha integrato l’informazione settimanale di attualità del canale Youtube Breaking Italy con degli incontri -dal vivo, a teatro- con ospiti eccezionali: Breaking Italy Night. Un’idea che ricorda un po’, ai più vintage come la scrivente, il “David Letterman Show”, e lui, Shy, ci sta davvero bene. Interviste di due ore, senza che nessun ospite ovviamente conosca le domande, autentico e fatto bene. L’ultimo episodio online, ma li trovate tutti anche su podcast, è quello con la candidata alla segreteria del PD Elly Schlein.

Ancora una volta, nell’intro, colpisce il suo modo autentico e oggettivo di descrivere quanto sta andando a compiere. Si sente il cuore, la purezza della notizia, di quello che va a farci conoscere. Per lui salire sul palco, a teatro, vedere e incontrare le persone è pura emozione.

Shy è un comunicatore seguito in tutta Italia: il suo canale ha 780.000 iscritti e sono molti di più i suoi follower, questo a testimonianza del lavoro e della determinazione nel fare bene le cose. Il suo nomignolo è una reticenza del passato, sempre presente, dell’amore per i videogiochi che a caso e non per strategia ha scelto il suo pseudonimo, vincente.

 

Relativamente da poco, nella famiglia di Breaking Italy, è nato anche il podcast Grandi Linee. Un episodio gratuito, dal lunedì al giovedì, su argomenti scelti, di trenta minuti per fare il punto sulla situazione: la redazione di Breaking Italy sembra quasi fare un briefing, costruendo la puntata del nuovo show.

Shy in definitiva è sì YouTuber, ma anche giornalista reale, concreto, al passo con i tempi che ha dato dimostrazione di determinazione e passione oltre che di creatività e apertura nei confronti di un mondo, quello dell’informazione, cambiato notevolmente soprattutto dopo l’avvento dei social.

Stiamo a vedere, quali e quante saranno le nuove succursali di Breaking Italy e se ci saranno nuovi progetti, che, scommettiamo, non mancheranno e che stimoleranno, secondo la mentalità del canale, lo sviluppo di un pensiero critico.

 

LaBovati

LaBovati

LaBovati è una e trina. Scrive per conto della sua FrangiArmata di parole e idee. Ama le rotture di schemi, meno quelle di scatole. Racconta da (scegliete voi un anno) i celeberrimi #tasinanta delle persone

GUARDA ANCHE

Riproduci video
Riproduci video